Perché esiste il male? Dio calamita, Gesù dinamo

  • Posted on
  • by
  • in

Dio è onnipotente, Dio è Amore. Allora viene da chiedersi: se Dio è onnipotente ed è Amore perché non distrugge il male? Perché non sconfigge la morte? Perché non elimina tutte quelle miserie, quelle sofferenze fisiche e spirituali che ci fanno stare male: i peccati, le malattie? Sono domande che mi sento porre da molti non credenti.

La risposta non è semplice, ma cercherò di spiegarla con un esempio concreto.

Facciamo l'ipotesi che il male non esista, che esista soltanto il bene. Che senso avrebbe la vita? Se il male non esistesse, non avrebbe nemmeno senso parlare di bene. Allo stesso modo il caldo e il freddo: se il freddo non esistesse, non avrebbe senso parlare del caldo e viceversa, perché tu sai cosa è il freddo dopo aver provato il caldo e sai cosa è il caldo dopo aver provato il freddo.

In fisica esistono due forze: uno positiva e una negativa che si attraggono l'una con l'altra e che si respingono come per esempio in una calamita. La forza positva non avrebbe senso se non ci fosse anche quella negativa. Possiamo paragonare quelle due forze al bene e al male.

Ti faccio un esempio concreto: la dinamo della bicicletta. La dinamo è un trasduttore, trasforma l'energia meccanica del movimento in energia elettrica che viene usata per accendere le lucine della bicicletta. All'interno della dinamo esiste una calamita con le sue due belle polarizzazioni + e - . La dinamo non funziona senza la calamita al suo interno.

Alla luce di questo esempio, mi viene da paragonare Dio ad una calamita ( + e - , cioe il bene e il male) e Gesù ad una dinamo e chi pedala è l'uomo che si serve della bicicletta per percorrere di notte la strada della vita per non cadere nel fosso, ma per arrivare alla meta: la salvezza. La forza prodotta dalla dinamo è la corrente elettrica (lo Spirito Santo) che non si vede ma c'è e che Gesù (dinamo) ha promesso di darci tramite il suo insegnamento contenuto nel Vangelo. Il Vangelo lo possiamo paragonare ad una lampadina (altro trasduttore che trasforma la corrente elettrica in luce e calore) dove la luce e il calore è l'amore che illumina la strada della nostra vita.

Quindi ricapitolando; [Dio (calamita + e -)] --> [Gesù (dinamo)] --> [Spirito Santo (corrente elettrica)] --> [Vangelo (lampadina)] --> [Amore (luce e calore)] --> [Chiesa (bicicletta)] --> [Salvezza (destinazione)]

Quindi Dio (visto come una calamita) è sia il bene che il male e di per sè è neutro perché contiene tutte e due le forze. Gesù (la dinamo) fa da trasduttore ed è figlio della calamita (Dio). Infatti una dinamo senza la calamita non funziona. Gesù ci ha mostrato Dio: la calmita che gli serve per generare energia elettrica: lo Spirito Santo. Siamo noi uomini che dobbiamo pedalare sulla bicicletta (la Chiesa) per mettere in funzione la dinamo per generare corrente elettrica (che può essere paragonata allo Spirito Santo perché attraverso il Vangelo (lampadina) possiamo amare e fare luce per illuminare la nostra vita e arrivare a destinazione: la salvezza, la vita eterna o regno dei cieli.

Quel è il ruolo della Chiesa, popolo di Dio? La Chiesa è la bicicletta sulla quale ci sta attaccata la dinamo (Gesù). L'uomo deve solo salire sulla bicicletta e pedalare per arrivare a destinazione.

Spero di non aver offeso e scandalizzato nessuno a paragonare Dio ad una calamita dicendo che possiede sia il bene che il male e Gesù ad una dinamo, lo Spirito Santo alla corrente elettrica, il Vangelo ad una lampadina, l'Amore alla luce e la Chiesa alla bicicletta.

Tutto questo per farti capire che Dio (calamita) è bipolare e possiede sia il bene che il male necessari per far funzionare la dinamo e illuminare le nostre vite con la luce dell'amore per portarci alla salvezza tramite la Chiesa sulla quale ci sta attaccata la dinamo (Gesù) che ci illumina la strada di notte tramite il Vangelo (lampadina) affinché non ci perdiamo nel buio.