Dio non ha paura di Darwin

  • Scritto il giorno
  • , aggiornato al giorno
  • da
  • in

Traggo spunto da un documento trovato su Internet relativo alla cancellazione dai programmi scolastici di alcune tematiche sulla teoria dell'evoluzionismo di Darwin per fare alcune riflessioni sulla scienza e la fede.
L'argomento è di attualità, tanto più che il conduttore televisivo Gad Lerner ne ha parlato nella trasmissione: "L'infedele".

Titolo: La guerra di religione contro l'insegnamento di Charles Darwin nelle scuole.

Dio e Darwin, creazionismo ed evoluzionismo. Sommario della puntata: La guerra di religione contro l'insegnamento di Charles Darwin nelle scuole il tema de "L'Infedele" di Gad Lerner andato in onda mercoledì 16 novembre su LA7. Dai creazionisti americani ai teorici cristiani del "Disegno intelligente", fino al ministro Moratti che ha proposto di eliminare lo studio dell'evoluzione dalla scuola dell'obbligo: perchè fa paura ammettere che l'uomo discende dalla scimmia? Da Gad Lerner ne hanno discusso: Luca Cavalli Sforza e Enrico Alleva, accademici dei Lincei; il genetista cattolico Giuseppe Sermonti e il teologo Giuseppe Tanzella Nitti; la giornalista Sylvie Coyaud, il filosofo Orlando Franceschelli; insegnanti di scienze e i militanti anti-Darwin di Alleanza Studentesca.

La teoria dell'evoluzionismo, come realtà e dato di fatto scientifico, è opera di Dio e appartiene a lui. Noi uomini non dobbiamo avere paura di insegnare le teorie darwiniane a scuola, perché quelle teorie fanno parte di una realtà e verità voluta da Dio. Se amiamo Dio, dobbiamo rispettare la natura e le sue leggi.

E' Dio che ha inserito l'evoluzionismo nella cose che ha creato, Darwin lo ha scoperto. La fede o religione e la scienza sono due realtà molto simili tra di loro. Tuttavia mentre la scienza è logica e razionale, la fede o religione è apparentemente illogica e irrazionale.

Alla Fede in Dio ci si può arrivare sia per la strada della razionalità, sia per la strada dell'amore. E si sa che l'amore è irrazionale. Avendo fatto studi scientifici ed essendo stato abituato ad applicare la logica e la razionalità nella soluzione dei problemi, la matematica, per me è la base di tutto, ma alla base della matematica, prima ancora, ci sta Dio. Da "scienziato" quale sono io, riconosco che Dio, così come ce lo ha mostrato Gesù nel suo insegnamento, è amore e quindi è irrazionale, ma nello stesso stempo, essendo il creatore del mondo, è anche logico e razionale.

Chi ha paura di Darwin e della sua teoria evoluzionista è l'uomo, limitato nella sua comprensione, che in questo modo dimostra soltanto di non conoscere Dio, il suo creatore. In realtà Dio è amore e l'evoluzionismo fa parte del progetto di amore che Dio ha su di noi. Infatti Dio ha fatto l'uomo a sua immagine e somiglianza.

La teoria dell'evoluzione si basa sul concetto della selezione naturale, dove il più adatto sopravvive e il meno adatto perisce. E' cosi anche nel Vangelo. Chi non porta frutto, viene tagliato e gettato via. E' una teoria apparentemente spietata e ingiusta, poco solidale, agli occhi degli uomini, ma che ha una sua logica. Tuttavia, Dio ha voluto così. Perché? Nel campo informatico, software e hardware, assisto ad una continua evoluzione di microprocessori e componenti che si fanno sempre più piccoli, veloci ed efficienti, mentre i programmi software evolvono in continuazione con nuove caratteristiche e funzionalità, correzioni di errori e bachi.

Dio ha voluto così perchè Dio vuole che noi ci evolviamo e miglioriamo nella sua comprensione e conoscenza. Dio vuole che noi non ci perdiamo, ma ci salviamo e che un giorno arriviamo a essere come lui, a vederlo faccia a faccia, a capire che al vertice dell'evoluzione umana ci sta l'amore, ci sta Dio.

Link: