Hallo God, I love you !

  • Posted on
  • by
  • in

Have You a good new 2007.

Salve mio Signore e mio Dio, come primo post di questo nuovo anno 2007 voglio dirti che ti amo e che mi affido come sempre a Te, al tuo amore e alla tua giustizia.

Ti segnalo il Ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni il cui nome fa rima con Giuseppe Fioroni, Ministro dell'Istruzione. Paolo Gentiloni ha recentemente firmato un Decreto Legge per contrastare il fenomeno della pedopornografia sulla rete Internet.

Si legge: "Nel decreto del Ministero delle Comunicazioni è disposto in particolare che gli Internet Provider si dotino dei sistemi per oscurare i siti incriminati, secondo i requisiti stabiliti nel provvedimento stesso, entro 60 giorni dalla pubblicazione del decreto sulla Gazzetta Ufficiale al livello minimo di «nome del dominio» ed entro 120 giorni dalla stessa data a livello di «indirizzo IP ». Ogni 6 mesi si procederà poi al controllo dei risultati ottenuti, alla verifica delle tecnologie adottate e della loro congruenza con gli obiettivi della legge."

Su Punto Informatico leggo: "A stabilire su quali siti i mouse degli italiani non potranno scorazzare sarà il Centro nazionale per il contrasto della pedopornografia, organismo coordinato dalla Polizia Postale e già previsto dalla legge anti-pedoporno del 1998. "

A tal fine voglio richiamare cosa già diceva Gesù tempo fa e riportato in Matteo 18, 6-7-8-9-10.

Signore, voglio ricordare che un sistema per filtrare Internet esiste già ed è stato messo in piedi da un tuo funzionario, un tuo sacerdote: Don Ilario Rolle e va sotto il nome di Davide.it, una Onlus con sede a Venaria Reale in provincia di Torino e che già collabora con la Polizia Postale di Torino.

Serviranno ancora e avranno ancora senso servizi come Davide.it, dopo i provvedimenti del Ministro?

Signore, io mi fido poco dei ministri dello Stato, della Repubblica, dei funzionari della Polizia Postale, io mi fido di Te.

Che cosa può succedere se un funzionario della polizia postale o un comune cittadino ateo e agnostico a cui Tu stai antipatico e per cui Tu non esisti, si dovesse imbattere in questo sito o in altri simili? Chi ci garantisce che non trasmetta il mio IP alla Polizia Postale e al mio provider per l'oscuramento e la censura, perché secondo lui, si tratta di un sito pedopornografico, in buona o cattiva fede? Chi va a controllare? Chi ci garantisce della sua buona fede? E io come posso sapere se il mio IP è stato oscurato? Da chi mi posso informare? Me lo dirai Tu? Quali tutele e garanzie posso avere da quei signori? Io, le garanzie e le tutele le aspetto da Te.

Signore, basta poco per commettere una ingiustizia, un indirizzo IP trasmesso in modo sbagliato, una svista, un numero digitato male e non ricontrollato, un errore di battitura, sia da parte del funzionario della Polizia Postale, sia da parte dell'incaricato del provider che dovrà molto probabilmente inserire quel indirizzo IP in un router o in un firewall.

E poi Signore, su una macchina server Web, identificata con un unico IP ci stanno, di solito, molti siti. Se oscuro l'IP di quella macchina perché ospita un sito pedopornografico, rischio di oscurare tutti i siti che quella macchina ospita e che con la pedopornografia possono non avere nulla a che fare.

Signore, a me stanno a cuore le ultime volontà di Tuo Figlio Gesù riportate in Matteo 28,20, in Luca 24,47-48, in Marco 16,15, in Giovanni 20,21. Tu sai cosa devi fare, io mi affido e confido in Te.