Dov'è Dio?

| 55 Comments

La fatidica domanda: Dov'è Dio? Mi capita di sentire persone, in maggioranza atee e agnostiche, chiedersi e chiedermi dove è Dio quando muore di fame il bambino africano, dov'è Dio quando un pedofilo violenta un bambino? Dov'è Dio quando muore di AIDS quello sconosciuto del Sudan. Dov'era Dio quando lo tsunami ha spazzato via le coste dell'Asia? Se lo chiede e me lo chiede chi non crede in Dio. Quasi come una sfida. Se Dio esistesse, non permetterebbe quelle cose, mi sento dire.

Invece Dio è proprio in quel bambino che muore di fame, è in quel bambino violentato dal pedofilo, è in quell'uomo che muore di AIDS. Dio è in mezzo a tutte quelle persone che vengono colpite dallo Tsunami. Come dice Gesù in Matteo 25,40: "il re risponderà: In verità, vi dico che tutte le volte che avete fatto ciò ad uno dei più piccoli di questi miei fratelli, lo avete fatto a me!". Ecco dov'è Dio. E' nel fratello, nel più piccolo dei fratelli...

Perchè Dio permette quelle cose? Non lo so perché. Cerco soltanto di intuirlo. Del resto un Dio amore che permette quelle tragedie, appare agli occhi degli uomini più un dio crudele che un Dio amore. A un Dio onnipotente basterebbe un niente per fermare la furia delle acque ed evitare quelle tragedie. Perché non interviene a nostro vantaggio evitandoci lutti e dolori a noi e agli altri? Secondo me la risposta va cercata nella morte di Gesù in croce.

Penso che se tutte quelle cose non accadessero, noi non avremmo occasione di salvarci. Ricordati che Dio vuole la salvezza di tutti gli uomini. Dio vuole la salvezza dell'anima. Se Dio ha lasciato che Gesù, suo figlio, morisse in croce e non è intervenuto a salvarlo dalla morte, allora l'uomo non ha diritto di ribellarsi a Dio dicendo: perché lo permetti? Per Dio è facile salvare un corpo. Molto più difficile salvare un'anima.

Evidentemente, per Dio, la nostra salvezza spirituale è più importante della nostra salvezza fisica e corporale. Infatti, Gesù ci dice di non temere gli uomini che possono solo uccidere il corpo, ma non possono fare nulla contro l'anima. Gesù ci dice di temere Dio che oltre al corpo può distruggere anche l'anima. Per Dio, la salvezza dell'anima è ciò che conta e conta molto di più della salvezza del corpo, a differenza dell'uomo che pensa a salvare il proprio corpo e trascura la propria anima.

Un'altra conferma su quanto sia importante per Dio la salvezza dell'anima rispetto a quella del corpo ci viene da Gesù, in Matteo 5, 29: Se il tuo occhio destro ti fa compiere il male, strappalo e gettalo via: ti conviene perdere soltanto una parte del tuo corpo, piuttosto che essere gettato tutto intero all'inferno." E' evidente che per Dio il dolore e i lutti sono mezzi di cui lui si serve per salvare le nostre anime, o almeno provarci. Evidentemente per Dio salvare un corpo e resuscitarlo è cosa semplice. Salvare e resuscitare un' anima è cosa forse molto più difficile.

55 Comments

Voglio puntualizzare un concetto. Gesù dice che se una parte del nostro corpo ci fa commettere peccato è meglio tagliarla e gettarla via. Attenzione, questo passo, se interpretato letteralmente, potrebbe dare vita a pericolosi fanatismi, dove una persona che commette peccato potrebbe venire mutilata, come avviene in altre religioni. Gesù non ci impone di mutilare nessuno, se commette peccato. E' la persona stessa, di propria volontà che deve prendere coscienza del proprio stato peccaminoso e di propria volontà cercare di mettere fine alle cause che lo hanno portato a peccare.

Mi sembra che tu abbia centrato il problema del perché Dio permette certe cose. La centralità del dolore e la sua inevitabilità per l'uomo è un aspetto che andrebbe approfondito di più. Spero che tu ne possa parlare qui cercando di chiarire quale sia il significato del dolore per l'uomo. Grazie.

Ciao, caminetto, tu cosa ne pensi del dolore e quale finalità ha secondo te il dolore nei piani di Dio?

CHE SENSO HA SGRIDARE UN PROPRIO FIGLIO?
RIMPROVERARLO E NON AVERE NESSUN RISULTATO. MIO PADRE MI DICEVA SEMPRE: "TU L'HAI VOLUTO, TE LE SEI TIRATE DALLE MIE MANI". MA ORA NON SI USA PICCHIARE I PROPRI FIGLI, FORSE PERCHE' AFFRONTERANNO UN CASTIGO MAGGIORE?
Il mio Dio è il Dio della vita, che la toglie e la ridà fino a renderla infinita. Sappiamo dire dov'è Dio quando accadono cose grandi, ma ci dimentichiamo di dirci dove eravamo noi quando non abbiamo fatto nulla per impedire che succedesserero cose che potevamo evitare che accadessero.
Un invito provvidenziale alla penitenza direttamente dal Cielo:
In quello stesso tempo si presentarono alcuni a riferirgli circa quei Galilei, il cui sangue Pilato aveva mescolato con quello dei loro sacrifici. Prendendo la parola, Gesù rispose: "Credete che quei Galilei fossero più peccatori di tutti i Galilei, per aver subito tale sorte? No, vi dico, ma se non vi convertite, perirete tutti allo stesso modo. O quei diciotto, sopra i quali rovinò la torre di Sìloe e li uccise, credete che fossero più colpevoli di tutti gli abitanti di Gerusalemme? No, vi dico, ma se non vi convertite, perirete tutti allo stesso modo".(Luca - Capitolo 13, 1 - 5)

E nello aprire internet e scoprire che esistono persone come Voi che discutono di Gesù.

E'difficile nel quotidiano parlare di Gesù,seguirò comunque il vostro sito,continuate perchè avete le conoscenze per affrontare argomenti cosi complessi.
Nei Vostri commenti riconosco il linguaggio utilizzato nelle latteratura cristiana.

Ciao

CHI RICONOSCE IL FIGLIO DI DIO, SONO I SUOI FRATELLI. CHI RICONOSCE I SUOI FRATELLI E'FIGLIO DEL PADRE E LO RICONOSCE IN TUTTE LE COSE.
RESTA CON NOI, SI FA SERA, IL MAESTRO STA PER RITORNARE.

Gesù Cristo è lo stesso ieri, oggi ed in eterno. Ebrei 13:8, insieme a questo verso della Sacra Bibbia comunichiamo che Gesù Cristo, è IMMUTATO cioè non è cambiato; egli ancora ai nostri giorni salva, libera, guarisce e dona la vera felicità e la Vita Eterna.

È vero, Dio è in tutti quei minimi fratelli, nei più piccoli e indifesi.
Un altro motivo perchè Dio non interviene per fermare molte stagi e disgrazie è perchè noi stessi gli abbiamo chiesto di ritirarsi, di ritirarsi dalle scuole, di ritirarsi dal governo, di ritirarsi dalle nostre vite e quindi mi chiedo veramente cosa ci fà ancora credere che Lui dovrebbe intervenire. In verità questa risposta non è farina del mio sacco...
per saperne di più:

http://gesuvive.blogspot.com/2006/06/ho-ritrovato-questottima-rispostaecco.html

ciao

Ciao pietro, grazie per il tuo contributo. Pensi che Dio si sia ritirato? Non credo. Gesù-Dio ci ha promesso di rimanere con noi tutti i giorni, perché è Amore. Lui c'è, siamo noi che non ci siamo, o meglio, non vogliamo o non riusciamo a vederlo. Comunque è bello il tuo sito, ho letto alcuni tuoi articoli e mi sono piaciuti.

Ho visto i tuoi commenti, ti ringrazio e ho anche inserito il link verso questa pagina. Spero che andando avanti avrò sempre tempo per scambiare qualche parere con te. Che Dio ti benedica. A presto.

sono daccordo cn tutti voi e vi ringrazio perchè mi avete aiutato a comprendere molte cose.io credo che dio,debba essere tutto per un uomo.se si riesce veramente a seguire la sua parola credo si riesca a raggiunge la vera felicità! perchè è tutto ciò di cui un uomo abbia bisogno!riesce a portarti talmente in alto che tutto il resto ti apparirà piccolo futile.....ciao e grazie mille

Molte volte, trovandomi a leggere discussioni di questo genere, mi rendo conto che si perde totalmente di vista la differenza tra Dio e Divinità.
Se si ammette che sia Divinità: allora esiste, si manifesta, vive gioendo delle stesse passioni e piagendo delle stesse pene degli uomini, e nella sua eterna perfezione vive.
Ma se intende parlare di Dio...
E' una pazzia, un'ingenua ma terribile pazzia, pensare di poter comprendere, noi comuni imperfetti mortali, le intensioni, i pensieri, i progetti, di un qualche Dio nei nostri confronti. Dio non è Lui, non è Lei, non è cosa, non è persona, non è animale, non è acqua, non è fuoco, non è aria. Dio non è palapabile, non è mai nato, non è mai morto, non ha passato non ha presente non ha futuro. Perchè Dio è tutto. Tutto senza distinsione. Tutto senza contorni, senza i canoni invntati dalla nostra scienza! Dalla nostra ragione di scadenti mortali! Dio è sempre, e mai, e ovunque, e in nessun luogo, e amore e odio e rabbia e vita e morte e tutto. Dio è algoritmo, Dio è poesia. Dio è scienza, Dio è intuito.
Dio "è", Dio "è" così tanto che si può solo immaginare di comprenderne una leggera sfumatura.
Forse, miei cari atei e cattolici, è il momento di abbandonare la domanda "dov'è?" e di dimenticarne le risposte, e cominciare a cercare davvero e a fondo dentro noi stessi.

>E' una pazzia, un'ingenua ma terribile pazzia, pensare di poter comprendere, noi comuni imperfetti mortali, le intensioni, i pensieri, i progetti, di un qualche Dio nei nostri confronti.

Non sono d'accordo, ma capisco cosa vuoi dire.

Lucrezia, nel Vangelo, Gesù è dispiaciuto quando i suoi discepoli non comprendono la Parola di Dio, il suo insegnamento. Gesù ci dona lo Spirito Santo affinché possiamo comprendere Dio e la sua Parola e ci invita a chiedere a Dio lo Spirito Santo.

Certamente, come dici, Dio è immenso, Dio è tutto, ma lui si rivela a noi, attraverso Gesù come amore e a quel punto, quando comprendi l'amore, comprendi Dio e comprendi tutto.

Dio è in ogni luogo e soprattutto è presente nel tabernacolo di ogni chiesa, luogo in cui possiamo contemplarlo ed adorarlo. Gesù infatti ha detto: "Non temete Io sarò con voi sempre fino alla fine dei tempi". Chi crede dunque nel Vangelo non può dubitare su questa verità!
Perchè, dunque, temere di essere lasciati soli? Il Signore è infinitamente buono e misericordioso e non ci abbandona mai, sebbene a noi a volte sembra il contrario. Ed è proprio nei momenti più duri della vita, in cui ci lasciamo facilmente prendere dallo sconforto, che pensiamo di essere soli. Ma in realtà, è proprio lì che il Signore ci mette alla prova per fini e disegni a noi poco comprensibili.
Ma noi, speriamo sempre di trovare una risposta e continuiamo a dire: Perchè il dolore? Forse un fondamentale motivo può ricondursi al fatto che un evento che ai nostri occhi appare negativo può in realtà essere non solo uno strumento di purificazione, ma anche un grande mezzo di conversione per colui che ne è coinvolto o anche per coloro che ne apprendono la notizia.
Può essere, dunque, un modo per far riflettere un gran numero di anime sulla caducità della vita umana e sulla nostra fragilità. "Senza di Me non potete far nulla", dice il Signore!
Pertanto, una forte scossa potrebbe avere l'effetto di aprire i cuori induriti, conducendoli o riportandoli sulla retta via. "Io sono la via, la verità e la vita"!
Il Signore vede tutto sia nel bene che nel male. E pertanto, così come ci vede e si rammarica quando pecchiamo, ci osserva e si compiace quando facciamo la sua volontà, rispettando i suoi comandamenti, pregando e compiendo opere buone.
Il Signore vuole tutti gli uomini salvi e fa di tutto per condurci in cielo, pur rispettando il nostro libero arbitrio. Ed infatti l'obiettivo principale per cui siamo stati creati ed al quale è correlata la nostra stessa esistenza è il paradiso.
Così, Egli adotta ogni mezzo per salvare la nostra anima e condurla nel Suo regno beato.
E' inoltre evidente che le sofferenze hanno in questa vita un enorme significato agli occhi di Dio. Basti pensare a Gesù sulla croce!
In tal modo, dunque, il Signore ci dà - nei momenti della prova - la possibilità di dimostrare la nostra fedeltà verso di Lui. Dipende poi da noi soltanto accettare la Sua volontà o ribellarci. Nel primo caso ne consegue un grande merito, i cui effetti vedremo un giorno in cielo, essendo ricompensati con un maggior grado di gloria, nel secondo caso, di contro, la disperazione e la ribellione porterebbero inevitabilmente ad allontanarci dalla salvezza eterna.
Peraltro, la sofferenza è l'unica cosa veramente nostra che possiamo offrire a Dio unitamente alle piaghe di Gesù in riparazione dei peccati e in espiazione dei nostri peccati, ma anche per l'umanità intera, per la salvezza delle anime o perfino per le anime che si trovano in purgatorio.
Gesù ha poi detto: "Chi mi ama prenda la sua croce e mi segua"! Il Signore ha sempre fatto riferimento alla croce e Lui stesso ha scelto di morire crocifisso per redimerci dal peccato e riportarci alla luce.
E' solo, dunque, con la via della sofferenza che si giunge alla gioia, ed è con la morte che si arriva alla resurrezione. "Se il chicco.. non muore non può portare frutto"!
Non occorre, dunque, temere nulla ma affidarsi alla misericordia di Dio, accettando sempre la sua volontà e attingendo ai mezzi di grazia che Lui stesso ci ha donato per la nostra salvezza. In particolare, i Sacramenti e la preghiera!
Ne conseguiranno merito e gioia eterna!

Leggendo gli ultimi commenti, ho cominciato ad essere d'accordo con Lucrezia, ho dato ragione anche a Prisma, e mi sono incantato a leggere Massimo.
Ora chi è in grado di mettere insieme questi pezzi di "perfezione"? Se fossero già formati sarebbe facile, ma c'è anche il Tempo che li divide, la sapienza nel comprendere l'altro.
Dio è in Tutto, Dio è Tutto!
Pensereste, da poveri mortali, che il male è fuori di Dio?
Ma siete in grado di capire il male? Il carnivoro che divora l'erbivoro, fin dall'era giurassica?
Non abbiate paura dell’inconscio, del diverso, dell’oscuro ma con prudenza fruttifica (dilatazione del tempo per Dio e per noi) lasciate che il prossimo aiuti noi e noi aiutiamo loro.
Per quanto riguarda il tabernacolo posso dire che il corpo di Gesù è lì per chi ha bisogno di sentirlo fuori di se, quando a fame e vuole essere consolato, ma non dimentichiamoci che noi siamo parte di Dio per chi vuole aiuto. Mangiate e date da mangiare per riconoscersi UNO e Vivente.

grazie a questo sito sn riuscito a dare delle risposte più profonde a delle domande...per portar aventi la parola di Dio, con tutte le sicurezze già avute dai vangeli e dalla sacra scrittura...

IO NON TI LASCERO' E NON TI ABBANDONERO'
Ebr.13:5
Nel leggere i vostri commenti, pieni di amore verso il Signore. Ho sentito come una voce che mi diceva, dai loro la mia testimonianza.
Il Signore mi ha dato cinque figli, di cui due coppie sono gemelli. Nel 1969
Paolo, mio figlio piu' giovane accuso' forti dolori nel bacino. Lo portai da parecchi medici e specialisti, nessuno di loro fu capace di diagnosticare il male, intanto Paolo peggiorava. Il Signore volle che una delle figlie occupasse un posto governativo nella capitale e aveva accesso con le personalita' del governo. In tal modo essa si mise in contatto con il medico personale del primo ministro. Un valente specialista che trattava casi difficili.Mi chiese di mandarlo su con un aereo. Il giorno dopo quel grande medico diede ordine all`ospedale di fargli fare tutte le analisi necessarie. Alla fine mi fu comunicato che Paolo aveva un tumore nell`adome. Io e mia moglie prendemmo un aereo (vivevo Malbourne) e assieme a mia figlia incontrai questo dottore, il quale mi spiego'il perche' non era stato prima diagnosticato, perche' invisibile ai raggi X. Mi disse anche che il giorno dopo gli avrebbero tolto un pezzetto di tessuto per esaminarlo e vedere se il tumore era benigno o maligno. MI sentivo tremare.Dopo a casa di mia figlia, entrai in una stanza e caddi in ginocchio. Signore onnipotende dissi; tu vedi l`angoscia del mio cuore, io ti prego soltanto che se il tumore e' maligno, ti prego fa che non si risvegli in quella sala operatoria.
Poi alzatomi, mi asciugai gli occhi e presi la mia cara Bibbia; apertala mi si presento' queste parole del Salmo34. "Quest`afflitto ha gridato, e l`Eterno lo ha esaudito e l`ha salvato da tutte le sue avversita'.L`Angelo dell`Eterno si accampa attorno a quelli che lo temono e li libera.Gustate e vedete quanto l`Eterno e buono; beato l`uomo che si rifugia in lui."
Ho sentito come un grande peso che mi e stato tolto. Usci' dalla stanza mia moglie mia figlia mi fissarono, e dissi loro. State tranquille il Signore mi ha assicurato che andra tutto bene.
Il giorno dopo il chirurgo li fece un`incisione sulla schiena. Usci fuori come un pallone compresso.Il chirurgo incontro gli occhi di quel eminente medico.Fece un cenno di assenso, e diede fondo all`operazione che duro'4.1/2 ore destreggiandosi fra i fasci di nervi adominali.Tolsero 1/12 kg di tumore. MI disse poi che 1 su 1000, tale operazione riesce. Generalmente i pazienti vivono parallizzati nelle gambe. Paolo e guarito completamente, soltanto una gamba e' piu sottile dell`altra.
Ma sono certo che il Signore era presente in quella sala operatoria. Senza fede non si puo' piacere a Dio

Dov`e' Dio?

IL TABERNACOLO
Nel leggere il commento (posted by Prisma 2.01.08) Ho letto queste parole.
"Dio e' presente nel tabernacolo di ogni chiesa, luogo in cui possiamo contemplarlo e adorarlo."

Quando si parla di Tabernacoli, viene alla mente per prima cosa.l`istruzione che Dio diede a Mose, sul monte Sinai come doveva esser costruito il primo Tabernacolo. Dio disse a Mose quando questi stava per costruirlo:"GUARDA' disse di fare ogni cosa secondo il modello che ti e' stato mostrato sul monte." (Ebr.8:5) E' interessante riscontrare se vogliamo descrivere una casa, non parliamo anzitutto del mobilio. Qui invece la prima cosa che si nomina e' "L`ARCA". Infatti quest'arca rappresenta una Persona, quella del nostro Signor Gesu' Cristo. Ora la persona che abita in una casa e' piu' importante della casa stessa.. L`arca oggetto centrale del Tabernacolo
col suo coperchio o "PROPIZIATORIO"
d'oro puro, era il luogo preciso ove avveniva l`incontro dell`Eterno con i suoi. (Eso.25:22) Era cioe' un santuario
"Terreno" diviso e separato in due parti da una cortina o velo fra il luogo santo ed il luogo santissimo dove si trovava l`arca.Soltanto una volta l`anno il sommo sacerdote poteva entrare nel luogo santissimo. Tutto l`insieme della costruzione era opera umana. Per il sevizio sacerdotale era stato designato Aronne fratello di Mose' assieme ai suoi figli,della tribu' di Levi non altri. Vi erano delle norme da osservare e delle leggi. Infatti noi crediamo in un Dio d`ordine. Tutto era stato consacrato con il sangue degli animali tanto per i sacerdoti quanto per il popolo. Ma venuto il Sig.Gesu' pur non essendo della tribu' di Levi; venne consacrato per santificarci per l`offerta del Suo corpo.
"FATTA UNA VOLTA PER SEMPRE"Ebr.10:10
Quindi e' stato offerto: "UN UNICO SACRIFICIO" Ebr.10:12 ed "UNA UNICA OFFERTA" egli ha resi perfetti per sempre quelli che sono santificati" Ebr.10:14
Sta scritto: "Ora, dove c'e` il perdono di queste cose, non c'e` piu' bisogno di OFFERTA PER IL PECCATO. Ebr:10:18
Perche' siamo stati purificati per mezzo del "SANGUE:" "Senza spargimento di sangue NON C`E PERDONO" Ebr.9:22
"Cristo e' entrato in un luogo santissimo non fatto dalla mano dell`uomo, ma nel cielo stesso, per comparire ora alla presenza di Dio e per noi." Ebr.9:24
"NON PER OFFRIRE SE STESSO PIU' VOLTE"
come il sommo sacerdote che entra ogni anno nel luogo santissimo con sangue non suo. Ebr.9:25
Quindi e' ribadito che e' entrato "UNA VOLTA PER SEMPRE ed e' diventato MINISTRO DEL SANTUARIO e del vero TABERNACOLO CHE IL SIGNORE E NON UN UOMO HA ERETTO Ebr.8:2
Percio'non puo' essere che vi sia un tabernaolo in ogni chiesa ed adorarlo.
La presenza del Signore si trova in ogni chiesa Cristiana dove la Scrittura afferma: Dove due o tre si riuniscono nel mio Nome, io saro' con voi. Ci incontriamo per Adorarlo e prendendo il pane e il vino IN MEMORIA DI GESU" e non per offrirgli un sacrificio (Luca 22:19,20)Percio'dobbiamo ubbidire a Dio, non a certe affermazioni umane

Bellissimo quello che hai riportato, caro Elio, e che riportano anche i sacerdoti ogni volta che vogliono ma poi riprendono i simboli per occupare un tempo che deve essere vissuto semplicemente in Spirito e Verità.
Se abbiamo ricevuto il Nuovo e con il nuovo comprendiamo il Vecchio, allora che altro vogliamo ancora? (Luca 16, 31).
Ma il momento lo riconoscete o no? Ed è questo, in cui i veri adoratori adoreranno il Padre in Spirito e Verità; perché il Padre cerca tali adoratori. Dio è Spirito, e quelli che lo adorano devono adorarlo in Spirito e Verità". Sapete cosa vuol dire? O temete che vi prendono per epilettici?
Sappiamo che deve tornare il Signore Nostro Gesù Cristo: quando egli verrà, ci annunzierà ogni cosa.
Gesù ci ha detto: "Sono io, che ti parlo".
(Giovanni 4, 23-26)

I VERI ADORATORI

Si caro fr. Angelo
Hai perfettamente ragione. I veri adoratori lo adorano in Spirito e Verita'."Amen!!" Quello che invece che e' contrario, sono quelli che pretendono di mettere in croce il Salvatore sotto il titolo di transustanziazione. In pratica sull`altare della morte.Si associano con quelli che hanno gridato "Crocifiggilo! Crocifiggilo! questo appartiene ad "Un altro vangelo"
Far apparire che il sacrificio di Gesu'
sul Calvario, non ha avuto un valore definitivo e permanente valido nell`eta' presente. Noi sappiamo che e', ed era un sacrificio assolutamente perfetto e unico.Io mi ribello di fronte a tale menzogna.
Quelli che lo fanno, non fanno altro che il gioco di Satana, perche' vuol far apparire che Gesu'non ha sacrificato la Sua vita per tutti noi. Non vuol ammettere che sulla croce e' stato sconfitto. Noi abbiamo accesso al Padre per il merito di quel sangue che e' stato versato e che ci lava dai nostri peccati.Quando sulla Croce Egli prima di morire ha gridato "Tutto e copiuto" (In Ingese essi traducono) "It is finish!" Non c`e' altro da fare. Quei signori che offrono le messe per i morti che culmina con l`offerta eucaristica. Lo fanno per interesse finanziario. Se abbiamo un tabernacolo in cielo, e ovvio che non si trovino piu' altri sulla terra. Spero che sei d`accordo e che potrai confermarlo
Grazie ti stringo al cuore, un caro saluto a tutti voi
Elio

E se non te lo confermassi? E se ti dicessi che Gesù era un semplice figlio dell’uomo? … che hanno “rubato” il suo corpo … “comprandolo”? … prima ancora che rischiasse di morire sulla Croce? … o addirittura dopo morto? … sei pronti a tutto questo?
Dove ti aggrapperai? Dove hai costruito la Tua Casa?
Caro Elio!
Come vorrei rimanere per sempre con te per spiegarti tutto, che sembra all’apparenza troppo umano, anche senza quei miracoli così straordinari che poi solo così veri, reali e fattibili ma che la miseria umana ha trasformato in qualcosa che attira in modo falso e ne hai prova quando cadiamo nella vera prova. Chiediamo sempre miracoli e aiuti a chi vuole che ci alziamo da soli anche senza il corpo.
I veri guerrieri del Cielo che spesso vediamo alzarsi in ectoplasma come nei cartoni animati, quei veri discepoli che morendo producono tanto per l’insegnamento dato in vita, perché la vita vera non muore mai.
Questo valore si sta esaurendo in questo mondo e ormai nessuno è disposto a fare sacrifici per i nostri figli e pensiamo solo a lasciargli eredità terrene e non spirituali che poi rendono il mondo più vero.
E’ più vero un ateo che muore con la gioia di avere salvato il paese per la sua progenie, anche non materialmente sua, che un credente che pensa di lavarsi le vesti tra funzioni e incensi.

Perdonami fratello se mi metto di fronte per guarirti negli occhi, invece di posizionarmi al tuo fianco e guardare dove vorremmo veramente guardare insieme.
E’ da un po’ di tempo che io vedo tutto perfetto e che so che è tutto vero, anche quello che hanno cercato di lasciarci i Santi, anche apparentemente eretici per chi non comprendeva, dopotutto lo è stato anche il Nostro Maestro … in quel tempo FISSATO.
Nulla è contrario ma solo prova, tentazione, creazione!
Vera metamorfosi che arriva fino a sentirti veramente solo fino a non sentire quel Dio, come se ci avesse veramente abbandonato, come se “veramente” non fosse mai esistito o meglio come se fosse veramente morto in quel momento quando consegnò il Suo Spirito nelle mani di quel vero Pastore e Vescovo che da tanta ricchezza ne fa raccolto per elargirlo su tutta la terra.
Io sono il primo che accusa la Chiesa ma sono pronto a morire per difenderla da chi cerca di usare questa opposizione per eliminare veramente il messaggio di Verità di chi io riconosco nel Volto di Dio.
Noi dovremmo essere così veri fino a sentirci il solo detentore di quella verità che non si conquista a suon di morte o soppressioni in cose mortali già di loro, ma detentori di qualcosa che in contrapposizione, in mortificazioni, in pestaggi, in occultazioni, …. Esplode come esplose nei corpi non più mortali dei primi Cristiani che affossarono Roma. Come vera polvere o pietre tombali, che ci opprimono, che inizialmente sono sopra di noi ma che al sol sentirlo parlare in noi ci fa uscire da queste nostre tombe. Inizialmente dobbiamo lavarci di tutta questa polvere fino a quando il Maestro stesso ci laverà i piedi per essere interamente tutto con LUI.
Ti prego di cogliere il mio Spirito come io ho colto il tuo in quelle parole che altri possono non condividere per faziosità e ipocrisia ma che io ho tastato in Verità perché ti ho sentito in quelle parole che ci accomunano nel Vivente.
Che lo Spirito Santo ti assista fino a ribaltare tutto, anche una perversione o male per far capire il senso di quel tempo perché tutto è perfetto per opera del Perfetto che chiama noi ad esserlo nello Spirito e non più nella sola carne che ha termine, più o meno lungo, in tombe che potrebbero rimenare chiuse per sempre.
LUI è risorto e parla ancora in noi come sono risorti tutti quelli che lo hanno preceduto e seguito e che ci dicono che siamo ancora vivi e che bisogna far presto perché il tempo …is finish!
Il tempo è manipolabile ma non può essere arrestato. Può allentarsi o correre velocemente a chi sembra che lo perde sotto i piedi, allora deve fermarsi e cominciare a camminare in senso contrario.

E’ tutto scritto! E’ tutto Vero perché il Maestro … in privato … ci spiegava tutto.

TU! Ti senti veramente salvato per opera del Cristo? Quello fuori? … o dentro di te?

Li sento molti tranquillizzarsi nelle loro folle corse dicendomi: … non preoccuparti per me perché Gesù ci ha salvati tutti”, ed io non posso che rispondere, piangendo: “Pace all’anima Sua”, aggiungendo in silenzio: “… in me”.

Non aver paura!
Volta sempre le spalle all’infame che ti sussurra: non complicarti la vita. E ricordati che domani, qualche volta è prudenza ma molte volte è l’avverbio dei vinti.
Stai tranquillo e se ti sembra che ho espresso un’opinione ortodossa, anche se qualche malizia di chi mi ascolta lo porta a scandalizzarsi, io ti dico che il suo scandalo è farisaico.
Non ti scoraggiare. Ti ho visto lottare . . . ed alzarti in volo!

E se mi ritieni ANGELO come un angelo più che caduto ma che vuole portarti sulla strada sbagliata, io sono qua per combattere e farti vedere come combatte Giacobbe … vincendo con l’Angelo, pur sempre di Dio.

Prega con me!
Dacci tutto il nutrimento che abbiamo bisogno quotidianamente e rimettici tutto quello che facciamo agli altri, sia nel bene ma soprattutto nel male così noi possiamo capire per non più eseguirlo e fare la Tua volontà e non ci indurre in tentazione per provare il nostro bene ma fa che noi nella tua prova eliminiamo il male in noi per glorificarti sempre per averci fatto capire il senso di questo esilio e amor patrio dei Cieli.

Tu questi valori li hai vissuti e di certo non li butterai al vento ma al massimo li adagerai nello Spirito che è venuto a mettere la tenda in te.

Tuo

I SE E I MA!
I se e i ma! a sono figli del dubbio.
e se io dovessi ricorrere a questi non potrei dichiararmi di essere un Cristiano.
Ma ricordati: Chi segue gli altri non arrivera' mai primo.". Ma chi segue Cristo segue la giusta via perche conduce al traguardo. Forse si dira':
Ma come tu lo sai, non sei presuntuoso? Risponderei: "Tra le energie rinnovabili, la piu' preziosa che abbiamo e' l`intelligenza umana; basta usarla per trovare le altre."
E la verita'. che bisogna amare tutti, non puo' esimerci dall`amare la verita'.
Mi hai chiesto se sono salvato per opera di Cristo? Quello fuori o dentro di te? Quando ho accolto il Cristo nel mio cuore come mio personale Salvatore. Ho saputo che sono stato salvato per grazia mediante la fede, e sono stato rinnovato di dentro e di fuori. Perche' cammino per fede. Esattamente come Nicodemo in cui Gesu' disse, "Bisogna nascere di nuovo" ed ho potuto dimostrare al mondo con il Battesimo
per immersione, che significa morire e rinascere a nuova vita.NON con DUE gocce d`acqua sulla testa che si versa ad un neonato, facendo credere che quell`acqua ha un potere magico di trasformarlo in cristiano.Purtroppo
intorno a me sento la gente parlare soltanto di "RELIGIONE". In altre parole pongono la Religione sopra un piedestallo e viene idolatrata e fatta oggetto di culto invece di Cristo.
Ma la parola Religione viene citata solamente quattro volte nella Bibbia.
1) La Religione di Dio. la troverai in Giac.1:26 Soccorrere gli orfani e le vedove dalle loro afflizioni e conservarsi puri dal mondo
2)Una vana religione; di tutti coloro che non sanno tener a freno la loro lingua.
3) La religione dell`uomo, un ritualismo vuoto dov`e' occupato nell`adorazione dei suoi idoli: Vedi Paolo in Atene Atti17:22 "Fin troppo religiosi!"
4) vi e una buona dose di religiosita' senza Cristo'. Ma esiste sempre la vera Religione; dove troviamo Cristo, e viene
riconosciuto come il capo della Chiesa
e oggetto della nostra adorazione.
Troviamo inoltre un grande contrasto tra Religione e Cristo. Noi troviamo nella Bibbia il nome e il titolo di "Cristo" "Gesu'" e "Signore" il quale viene descritto 2269 volte. Quindi la Religione pratica e potenziale e' Cristo!
Rimane una domanda da rivolgere a chi legge queste mie povere affermazioni:
Dove si trova ancorata la tua RELIGIONE?
Dillo al tuo cuore, non a me.

Hai preso da me quello che volevi e scartato quello che non vuoi!
Se è questa la tua verità allora verrà provata e controprovata dall’Unica Verità.
Eppure non hai fatto tesoro di quello che eri, pensando di essere nella verità, per poi capire un’altra più grande.
Mi piace vedere chi mi supera in superbia!
Mi consolo a non essere il più alto.
Potrei risponderti nelle righe ma perché farlo? Per essere ingiuriato?
Preferisco lasciarti nelle tue certezze e spero proprio che ti tengano quando verrai portato dove tu non vuoi andare.
Pensi che la tua fede sia salda? Allora sposta le montagne se vedi qualche religione che non va e che fa da padrona come una montagna che toglie la visuale dell’orizzonte.
Ma per spostarla devi andare vicino, farla saltare in aria! Sperando che nelle vicinanze non si tramuti in un vulcano pronto a risucchiarti.
Il difendere le religioni o una prostituta Chiesa lo faccio ma volentieri ma se serve per provare le nostre verità, ben venga.
Ricordati che il Vero Cristiano è quello che si sente sempre abbandonato nonostante tutto continua a perdonare. Senza perdono non esiste il Cristo. Dovresti leggere il Nuovo prima, siccome lo hai fatto per poi leggerti il Vecchio, alla fine ti è rimasto il vecchio nella memoria più fresca.
Ora rileggiti il Nuovo e chissà che ti si apre davanti, facendo sgretolare la montagna e vedere l’Aurora che spunta, prima che ti accorgi dal raggio Albino che il sole è già spuntato e la montagna te lo copre solo per il tuo bene.
Ben venuto nel mondo caro vecchio “bambino”. Hai il coraggio di riprendere il colloquio con Nicodemo e non sai che lui stesso dice che è vecchio e che non potrebbe fare quello che potrebbe fare un giovane.

Mi dici che devo ricordarmi che: “Chi segue gli altri non arriverà mai primo." (e dove lo metti Gesù? … secondo?). Ma spero che il Cristo sia in te ma ricordati che devi gareggiare con me e vedi di non seguirmi se sei così sicuro di te!
Caro Elio, ricordati che visti da vicino, nessuno è normale! E per questo che io ho sempre preso la decisione opposta all’abitudine per timore di sentirmi avvolto dalla gente, d’accordo con me, provando di non essere ed avere la sensazione di aver torto con me stesso che gridava dal profondo della mia anima.
Chi sono io che devo giudicare? Eppure è giusto che io giudichi per vedere e provare la mia forza.
Io sono qui! In guardia? O pensi di essere vecchio per venir richiamato alla guerra?
Perché non hai fatto il disertore? Ora che sei in una nazione nella quale non hai contribuito a difendere? Sei adesso disertore o lo eri, o lo sei sempre stato?
Vieni a Roma! Dai! Nella tua vecchiaia potrai essere compiaciuto e preso per un vero profeta.
Cos’altro hai da perdere?
Io non voglio che tu aderisca a quello che io ho ricevuto e perciò nemmeno tu devi rivolgerti così se non comprendi il senso di cose che non comprendi solo perché non sei pronto a capire il senso del Male in questo mondo. O pensi che il Male venga dalle religioni? Non sai che c’è gente che le prende per imbrogliare la gente e farne un loro tornaconto?
Esci da questo contrasto perché nel momento che sei fuori, vuol dire che sei antagonista di altri uomini, invece di farti giudicare dagli uomini come ha fatto Gesù rimanendo nella SUA RELIGIONE, POPOLO o come altro vuoi chiamare.
E’ facile per noi cullarci ora di quello che allora era discutibile.
Se vuoi essere VERO, allora canta un canto Nuovo a quel Dio che conosci poco e che forse lo hai riconosciuto per la pioggia ricevuta la momento giusto o anche il sole nel momento appropriato. E se avesse piovuto sul bagnato? … o soleggiato nella siccità?
Le conosci bene le scritture? Perciò fai come me e combatti anche con gli apostoli, per il loro bene, che si sentivano forti con le spade che tagliano solo le orecchie o solo avendo il Maestro al fianco, in carne ed ossa.
Ma lo conosci il Vangelo?
Aderisci all’opinione di nessun uomo perché ne hai alcune per conto tuo, come altri su le religioni, o sullo stesso Gesù Cristo, che invece di unire … divide.
Non sono le parole del Maestro? … quel venire per dividere? Chi e’ Gesù?

Se vedi solo ciò che la luce rivela e odi solo ciò che il suono annuncia, allora in realtà non vedi e non senti.

Ma nel mio cuore c’è più di quello che ho sulle labbra e che cerco di scrivere nonostante noto che non è abbastanza per farti comprendere. Si comprende nello spezzare, carne e ossa, pestare acini fino a capire che il vero pane siamo noi stessi e il sangue è quello del Cristo che non berrà di questo nettare fino alla Sua Venuta.
Ma questo è il mio desiderio che non vedo ancora nelle mie mani perché manchi tu.

Ciò che è più amaro, nel dolore di oggi, è il ricordo della gioia di ieri, quando il Maestro era con noi, mentre tutte le nostre parole non sono che briciole cadute dal banchetto dello Suo Spirito.

Parli di seguire Cristo come moltitudini di genti e ti perdi il meglio.
Ma arrivi anche a mettere al primo posto l’intelligenza, come energie rinnovabili, la più preziosa che abbiamo … forse più dell’Anima.
Potrei colpirti sulla tua testa e vederti tramortire al suolo e dire agli altri che era lucido fino a ieri.
Giudica le mie parole ma non la mia persona perché ora sono qui che ti parlo e non sai per il bene che ti voglio.
Io non rovino nulla e sono più contento adesso che quando ci scrivevamo come due checche!
Noi siamo soldati di Cristo! Armati di guance e spade a doppio taglio e pronti a finire al rogo o crocifissi. Conosciamo solo un passo indietro ed è quello per affiancare nostro fratello quando cade sotto i nostri fendenti per rialzarlo perché deve morire in piedi, come Nostro Signore Gesù Cristo.
Dici che la verità è amare tutti e che non basta amare la verità. Cos’è la Verità? Trovala in questo sito in un commento dove ho raccontato cosa disse il Maestro a quel Pilato che non ha voluto verbalizzare qualcosa che era contro Roma. Se vuoi te la ridico ma non adesso.

Tu senti già salvato in tutto? Ne sei proprio convinto? Pensi di poterlo dire o sentire?
Dovresti leggerti un po’ Giobbe per capire come si vince. Giobbe avrebbe ammesso anche tutto quello che avviene, passato e futuro, e rimanere sempre nelle grazie di Dio.

Critichi il battessimo con acqua come se non sei stato battezzato con quelle due gocce d’acqua o come senti di avere il battessimo del fuoco. Allora sono qui io a tentarti, a provarti, per gioire nel vederti vincere.

Non sai come mi sono rivolto male verso i miei fratelli che volevano la cenere sul capo come il voler sentirla come veri morti.

Ti do ragione sulla superstizione ma serve anche questa per far capire che non ti sorride al momento opportuno. Dovresti sapere come si combatte con Satana o pensi che esiste?
Parlami di Satana se hai veramente combattuto ma stai ben attento a non vederlo in un povero uomo impossessato. Se ci riuscirai a convincermi di aver combattuto con Satana, nello stesso luogo, dove trovi anche Dio, allora ti riconoscerò in quel Fratello che cerco e non trovo.

Tu pensi che il citare solamente QUATTRO volte religione ha un senso inferiore alle DUEMILADUECENTOSESSANTANOVE volte il titolo di “Cristo” e “Signore”?
Ma i numeri vi stanno dando alla testa?

O non è vero che la Religione di Dio soccorrere gli orfani e le vedove dalle loro afflizioni e conservarsi puri dal mondo? Non è pur vero se ci limitiamo a fare tutto con la lingua? Non è vana la nostra religione come la fede se la viviamo solo a parole? … da non confondere le religione degli uomini con quella di Dio?
E poi hai detto da te stesso che esiste sempre la vera Religione; dove troviamo Cristo, e viene
riconosciuto come il capo della Chiesa e oggetto della nostra adorazione … in Spirito e Verità!

Lo dico al mio cuore, sperando di trovarti dentro e non fuori di me:
La MIA RELIGIONE è in piedi ancora e mi dice continuamente:
“Ho sete! Non mi abbandonare! Ho bisogno del TUO SPIRITO nella MIA VERITA’ per continuare nella VIA che porta alla VITA, mia anima … MIA”.

RIFLETTIAMO
Mio caro riflettiamo pacatamente e con chiarezza quello che ho scritto nel mio post precedente. Ho scritto con uno spirito di mansuetudine, ma con piena fermezza, non secondo le mie vedute, ma con la spada dello Spirito; perche' la Parola di Dio e pura e senza scorie.Non penso che tutti coloro che hanno seguito quella presentazione possano dire. E' stato scritto da un uomo pieno di superbia.Anzi con mansuetudine
perche' la mia esortazione e' di leggere le Sacre Scritture e farne tesoro.Se ho scritto,: chi segue gli altri, non arrivera' mai primo. Non significa affatto, che ho posto sulla linea di partenza il Signore come in una corsa. Anzi ho aggiunto Egli e' il traguardo della nostra speranza.Ma se intendi bene, quante persone abbiamo incontrato lungo il cammino della vita; i quali dicono: Io seguo quello che mio padre e mia madre mi hanno insegnato, oppure io seguo quello che la mia religione m'insegna.Percio'ti chiedo di grazia: Dove trovi l`ingiuria? Se in tutto quello che ho scritto e' basato unicamente sulla Parola di Dio?
Ora se il giusto vivra' per fede,sa che i suoi peccati sono stati cancellati,e sa anche se cadde in fallo per debolezza o involontariamente, noi abbiamo un`Avvocato in cielo che intercede per noi, nel tabernacolo costruito non dalle mani degli uomini
ma da Dio stesso.Hai scritto:"Il vero Cristiano e'quello che si sente abbandonato e nonostante s tutto continua a perdonare. " Se ho ben capito, pensi tu che Dio abbandoni i suoi?" Non ha forse il Cristo detto:
"Io non ti lascero' e non ti abbandonero? Ebr.13:5 Se il mondo ci fa guerra, non e' da farci meraviglia,Ma sarebbe una grande meraviglia se Gesu' che ha "promesso" di non abbandonarci, ad un certo momento togliesse il Suo sguardo su di me mi lascerebbe solo e indifeso.Cio' sarebbe inconcepibile!
Cove vedi, tu stai sfondando una porta aperta.Percio' ravvediti.Parli poi di diserzione,E perche poi dovrei disertare? C`e' qualche cosa migliore di quello che ha offerto il Cristo Sofferente? Non e' forse stata la dimostrazione piu' grande la Sua: morire per i suoi amici? Giv.15:13 Andiamo caro Angelo, non dire delle assurdita' nei confronti di persone che sinceramente amano il Signore.Credo che gia sei stato ripreso da altri per dele affermazioni contrarie alla verita'.
Cerca di usare la tua intelligenza, quale dono di Dio, per trovare la Verita'.Per ultimo hai scritto: Tu pensi che il citare solamente QUATTRO
volte "Religione" ha un senso inferiore alle 2269 volte il titolo "Cristo" o "Signore"? Certamente "SI" in quanto
in tutta la Sacra Scrittura transpare la Sua persona. Dalla Genesi fino all`Apocalisse. E dov`e' Cristo li e' la mia Chiesa! Io non ti giudico affatto caro Angelo, del resto penso che in questo Forum, chi onestamente
e con piena coscienza ama il Signore' potra' sedere nel banco dei testimoni, non in quello del Giudice Supremo.
A voi che leggete che cosa ne pensate?

Hai ingiuriato me e non il Signore in me, che non ha bisogna di essere difeso. Io di solito difendo gli assenti e attacco i presenti. Mi piace difendere i morti e non i viventi che devono necessariamente provare la loro immortalità. Forse dovresti osservare il crocifisso con la tua notevole intelligenza.
E queste solo le tue ingiurie che poi ti sei fatto a te stesso lasciando solo che io le mettessi alla luce.
Hai esaltato la tua intelligenza dicendo che i SE e i Ma sono figli del dubbio come se tu non hai dubbi. Complimenti per la tua umiltà.
Richiami il tuo essere Cristiano nel non essere mai abbandonato fino a superrare il Cristo che disse: “Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?”. Complimenti … mia medaglia d’oro al valor militare!
Se poi vedi, giustamente, il Cristo come una meta, una porta, allora pensa a vincere me che mi sono messo al tuo fianco e ti proverò per bene … prima di lasciarti passare.
Ricordati che attraverso quella porta si passa uno alla volta e ti sentirai veramente solo come si è sentito Dio stesso ancora in fase carnale. Dio è Solo! Dio è Unico e per questo che ho rifiutato la tua speranza nel mio essere a te d`accordo per poi confermare cosa? … il giudicare chi è debole e ri rifugia nelle religioni? … nella debole fede, basata sulla carne? Ricordati che lo Spirito è pronto e la carne è sempre debole! Prova con me il tuo Spirito e lascia la mia persona che ha un compito preciso come lo hai tu nei miei confronti. Io ho solo difeso il tuo fendente che mi hai lanciato subito dopo essere venuto come fratello, per poi rivelarti anche nel passato dicendomi:
ANDIAMO CARO ANGELO, NON DIRE DELLE ASSURDITA' NEI CONFRONTI DI PERSONE CHE SINCERAMENTE AMANO IL SIGNORE. CREDO CHE GIÀ SEI STATO RIPRESO DA ALTRI PER DELLE AFFERMAZIONI CONTRARIE ALLA VERITA'.

Se già sapevi di questo perché continui a darmi del caro? Io spero che tu non sia quello della prima e seconda volta, dopotutto tutti possono firmarsi senza un URL di riferimento e mi accorgo che anche io l’ho fatto forse solo ora comprendendone il senso.
Tutti hanno il Cristo e parlano come se lo tengono in pugno, comandandolo.
Sei caduto nella tua Superbia e la cosa più sofferente per me è che non te ne accorgi!
Io so quello che dico e so che mi sono messo anche oltre il tuo dio delle Scritture. Io lo riconosco e per questo dovrò darne conto, ma voi siete deboli nella vostra superba miseria e non comprendete come Gesù scuoteva le coscienze. Mi attaccate al Vecchio fino a fondere il Nuovo con il Vecchio, ma vi perdete la parte vivente dell’evangelo che VIVE e Cresce.
Per poi sono parole vere ma vi perdete le parole vive che nel privato il Signore spiega per premiare il vero coraggio.
Voi siete ipocriti! Voi siete come quelli che seguono un Re forte fino a fare crociate di verità per poi attaccarlo quando la vedete ferito e morente.
Ricordati sempre che ti attaccherò perché sei tu che sei venuto per attaccarmi ma stanne certo che lascerò la mia spada a doppio taglio se ti vedrò perduto e sofferente per aprire il mio cuore a doppia entrata.
Io ti voglio vedere con me nell’arena e non a combattere tra noi ma a morire insieme nel dare da mangiare ai leoni per far si che i leoni diventano uomini veri e non come gli uomini che mangiano i leoni per diventare leoni.
Tu vuoi prendertela con gli uomini e usare l’intelligenza che ti dice che l’unione fa la forza. Avanti! Il mondo è tutto tuo! Ma non rimanere mai primo se non senti di avanzare anche quando resterai solo.

Dov’è Pietro? Mi basterebbe solo che cambiasse il suo Sito in Dio + intelligenza = Gesù e il Vangelo … per sconfiggermi e poter andare a piangere altrove.

L’intelligenza dell’uomo ci porta a seguire i comandamenti e a sentirci in pace con Dio fino a pretendere che anche gli altri facciano lo stesso, dimenticandoci che gli altri siamo noi di qualche tempo fa! Non è vero! Caro credente Cristiano?

Chi combatte le religioni vuol dire che ne sta fondando una nuova! Gesù voleva questo?

Se sei convinto che bisogna amare tutti, come lo sostengo anche io, allora comincia ad amare me e tutti gli altri, compreso chi è ebreo, mussulmano, cattolico, buddista, induista e così via fino a chi non crede per vedere noi come bisticciamo.

Sei troppo simile a me! E per questo mi diverti! Io mi diverto perché sento in te quello che sento io … la miseria. Dentro di me e non fuori di me perché tutto quello che non comprendo vuol dire che è fuori di me. Si può essere fuori di Dio?

Ringrazia quelle due gocciole d’acqua che ti misero sulla testa senza volerlo perché sei simile a Cristo che lo fece per dare l’esempio che tutte le giustizie portano al UNA e VERA Giustizia.

Mi sembri come quelli che pensano che devono salvare il mondo come se Dio è morto.

Tu non conosci il vero abbandono e non comprendi la Verità di Vita che il Maestro ci ha lasciato. Tu vuoi un re politico che costringa ad amare e non a capire l’amore da se, attraverso le sofferenze. Ma guai a te se sarai causa di queste sofferenze.
Lascia fare al male il suo corso ma se lo noti allora intervieni perché quel tuo atto di misericordia possa trasparire nella Gloria di chi salva e di chi è vero nostro prossimo: Il PADRE e il Figlio in un vortice di aiuto reciproco dopo incomprensioni che servono solo a crescere.

Poi perché mi inviti a dirlo al mio cuore e non a te, se poi dovresti invitarmi a dirlo alla mia intelligenza?

Cosa vuoi RIFLETTERE PIU’? Pensi di aver sbagliato qualcosa o cerchi di tamponare qualcosa?
Mi sembri veramente mio fratello maggiore che quando viene messe all’angolo cerca di trovare una scusa per non farsi vedere di piangere, ed io l’accetto per non voler vederlo piangere, consegnandolo a SOLO che può veramente consolare i superbi.

Non mi paco perché leggo ancora in te la voglia di primeggiare, ma ricordati che io abbandono la gara sia se mi sconfiggi e sia se esageri, perché dovrai rimanere nel dubbio, come tutti i Santi fino all’ultimo respiro.

Chiamala mansuetudine! Ma come vedi io esagero per rendere la tua superbia mansuetudine rispetto alla mia.
La miglior carità il Maestro la eseguita verso i Farisei e non verso chi non poteva scegliere altro.
La tua fede ti ha salvato (non l’intelligenza) è il segnale che altro non potevono scegliere.
Ma tu hai scelto per sfoderare una spada che io ho fermato. Sta a te lanciare un altro fendente … io devo solo parare il colpo. Se mi ferirai … allora comprenderò che sei più forte e ti chiederò misericordia per provare la tua vera forza, per poi vederti andare sicuro che io possa colpire alle tue spalle o benedirti!

Non contraddirti e non offendere la tua intelligenza nel dire che con mansuetudine parli con fermezza ricevuta dallo spirito e non secondo le tue vedute. Dov’è finita la tua intelligenza?
Hai dubbi sulle tuie vedute?

Mi piacerebbe chiederti tutte le spiegazioni su quelle oscure scritture di un Dio ancora più oscuro per vedere come riesci a rendere scoria, pietra scartata, un nutrimento per la Vita Vera ed Eterna.

Lascia che giudicano altri il nostro combattimento, sperando che sia solo interiore. Io ti conosco perché sei stato in me per lunghissimi anni … ormai finiti da un pezzo.

Non basta leggere le Sacre Scritture e farne tesoro per poi scontrarsi da teologi guerrieri, ma bisogna sentire lo Spirito che viene e che ti spiega tutto … fino a rinnegare questo mondo, ma allo stesso tempo amarlo e comprendendolo perché questo è un luogo terribile perché è anche la porta del Cielo.

Io non ho seguito mio padre e tanto meno mia madre, i miei fratelli perché sono rimasti al tuo punto … per debolezza umana.

Molti mi spiazzano nel sentirsi peccatori e non giusti anche quando serve a loro per scappare in sordina. Ma tu vuoi competere con chi si fa astuto con le serpi e candido con le colombe, ma sempre con prudenza perché anche il Signore viene con prudenza e prova degno di un Re in cerca della Sua Regina.

Avrei preferito prendere con simpatia più una tua ingiuria che mi umilia nella carne che nello Spirito che mi fa sentire la vera divisione tra me e te.

Non basta mettere alla confusa le scritture e riferimenti biblici se poi non si conosce il motivo ed il linguaggio del tempo.
La Parola è Vera ed Eterna ma se la confondiamo ancora di più, allora serve più a te che a me.
Tu devi nutrirmi! Devi dissetarmi! IO HO SETE!, mentre mi continui a buttare polvere negli occhi.

Parli di un Avvocato in Cielo e non conosci nemmeno il lavoro degli avvocati che fanno di tutto per scagionare il proprio cliente. Perciò l’ultima sentenza al Giudice Supremo. Mi presento: “Sono l’avvocato del diavolo”, come dire che sono chi difende chi vuol dividere e come vedi dobbiamo capire cosa sia veramente la divisione se poi lo scarto, dopo la fermentazione diventa lievito.

Mi fai paura perché i tipi come te sono pericolosi e possono far esaltare chi non comprende la tua anima ma il tuo spirito per farne bandiere di battaglie.

Quando Gesù chiese le spade … capì che i discepoli non avevano capito nulla.

Ti meraviglieresti alla grande? Ti sembrerebbe inconcepibile? … se Gesù non mantenga la promessa? In Verità tu vivrai quell’abbandono ma di certo lo sguardo il Signore non lo toglierà da te, perché sarei io a prendermela con chi mi ha parlato!
Il tuo parlare diffondilo a chi usa l’intelletto nutrendosi con il frutto dell’albero della conoscenza del bene e del male. Vediamo come te la cavi con le tue INCONCEPIBILI verità!

Io lo vedo che sto sfondando una porta aperta e per questo non vedo la vera porta in te.
Dovrei riconoscerLa, ma sarebbe bella stretta se tu ti lasciassi veramente nelle mani del Signore.

Non hai compreso il mio riferimento alla diserzione! Non è forse il Nostro RE il grande disertore? Tu invece sembri come gli schiavi in rivolta capitananti da Spartacus che avevano ideali giusti ma andarono contro la morte con la spada e non a testa alta come altri schiavi che distrussero ROMA rimanendo sorridenti anche dopo lasciate le loro carni alle belve di Roma capitanante dalla bestia di Nerone.

Chi di noi due ha offerto il Cristo Sofferente? Io dico entrambi! Ma chi di più?
Forse io? Va bene ! IO! Ma tu che mi conoscevi perché non sei venuto in Verità?
La cosa peggiore e non conoscere l’avversario e non sai quanti avversari abbiamo nei credenti perché anche Satana crede in un Dio che vuole combattere con l’intelligenza e non con la Verità che è anche in LUI se solo comprende quanto è debole nel vedere le anime di buona volontà schiacciarGli la testa continuamente. Lui si nutre di corpi ma l’anima dei figli di Dio non la trova perché deve riconoscerla in se Stesso.

Le mie assurdità in contrapposizione alle tue e che vinca il migliore, il più vero, anche con le proprie debolezze perché su una cosa ho trovato in te, vero macigno di solidità di fede e verità, ed è:

SIAMO TUTTI SOTTO LO SGUARDO (GIUDIZIO) DI DIO E ANCHE LUI SI LASCIA OSSERVARE IN QUELLO CHE RIUSCIAMO A VEDERE. IN TUTTO! IO IN TE E TU IN ME FINO A VEDERLO ED A SENTIRLO IN NOI STESSI.

In non giudico! Cerco solo di competere con chi deve testimoniare qualcosa che deve rimanere eterno! Altrimenti è polvere … sola polvere.

A voi che leggete!

Senti Angelo, o se vuoi Lucifero come ti sei presentato in un`altra discussione.
Mi hai stancato con le tue ciance, fai un sacco di confusione nei tuoi scritti, non capisci niente e sbatti di qua e di la con parole vane. Sono convinto che molte persone in questo forum, sono usciti fuori, a causa delle parole strampalate che usi. Finiamola percio'. Non ho tempo per te.
Good By

Perché tutto deve venir provato e controprovato e non bisogna girarsi nelle parole per non dire apertamente se ci si sente nel mondo o fuori dal mondo, nella Chiesa Cattolica o fuori la Chiesa cattolica.
Ci vuole solo coraggio o al massimo qualche spiegazione più convincente.
Tu credi nell’Immacolata Concezione? Puoi dimostramelo con i tuoi giochi numerici? E La resurrezione?
Anch’io credo che sia una bufala come il figlio che mi hai fatto vedere tu.
I profeti, i mistici vedono ben altro e non vedevano il Cristo venire … guardando il Cielo.
ANGELO

Hai lasciato proprio quando stavo per lasciare io ... lasciandomi ancora una volta, come al solito, nelle mie "confusioni - convulsioni".

CANTA UN CANTO NUOVO e spiega a chi vuol capire cosa prova il predatore quando diventa preda.

Spero proprio che tu non abbia capito quello che ti ho detto perchè io ora soffro nel pensare che sia riuscito a disarmarti.

Ora consolati nella tua umiltà e confida in chi fa piovere anche sul bagnato e soleggiare sulla siccità.

Prima di parlare di liberazione dalla schiavitù di Egitto devi comprendere i quaranta anni di fame e stenti nel deserto.

Piacere di averti conosciuto, tu che mi lasci ancora con la mia spada integra nel suo doppio taglio e che esce dalla mia bocca tra le chiese, in una figura che io non avevo mai compreso e che molti la raffigurano come l'ANTICRISTO che è simile al Battista o a chi è istruito da Uriel. In poche parole la stessa persona.

Spero proprio che lo sia solo in questo sito o in qualcun altro e non in internet o addirittura nel mondo intero.

Basta poco per venir scagliato tra la folla ... per essere giudicato!

Dove sono gli altri? Dove sono quelli che dovevano difenderti?

Non ti accorgi che hai combattuto con te stesso?

Rettificati e ritorna per sconfiggermi definitivamente.

Io sono qui a tentarti, a provarti, a innalzarti.

Perché io devo abbassare chi si innalza e innalzare chi si abbassa.

Non sai ancora come si distrugge il male, mentre mi lasci ancora nel mio male che si innalza, provoca, come faceva chi sapeva benissimo che presentarsi come Figlio di Dio si condannava da solo.

Avanti il prossimo perché sono pronto ad amarlo fino in fondo.

Io sono qui per farvi comprendere il male che era prima del l’uomo.

Se volete capire il dopo è necessario che tagliate la testa al drago.

Dio era anche in coloro che hanno sofferto per mano dei Borgia? Se la risposta è si, come penso, perchè Dio ha permesso che un suo rappresentante autorevole come quel papa esponesse cattiveria e non certo l'amore che si propugna? La mia risposta è che Dio è stato inventato dall'uomo per meglio contrastare il dominio romano in Galilea e per tutte le altre lotte di potere, quelle di chiesa le più cruente.

ciao!volevo solo dire puntualizzare su certi punti che la bibbia dice:

-parlo mi sembra il nome tolomeo(logicamente si tratta di un guerriero dopo la morte di dio che guido il popolo a numerose vittorie nei territori di gerusalemme,scusate ma il doc l ho visto mesi fa) può essere cmq chi conosce la bibbia lo saprà che fù guidato nelle sue vittorie da dio.nella bibbia testuali parole si sostiene che il guerriero prima di assaltare le mura dio gli abbia parlato dicendo di attacare al mattino e altri episodi simili.scusate ma se io leggo la bibbia mi chiedo ma che cazzo!dio non interviene mai nelle vicende del uomo e invece un casino di anni fa si mette a suggerire a un tipo che vuole uccidere altra gente.molti sostengono che dio ha proposto l attacco,ma in tutti i casi non mi sembra una cosa bella da dire!ci sono altri casi simili,scusate ma se nessuno mi racconta la storia e io leggo la bibbia e vedo queste cose!troviamo poi altri atti simili,voi trovate in questo qualche significato nascosto??????????????????sono testuali parole della bibbia in più atti dio ha parlato al capo del esercito dicendo come si sarebbe comportato e troviamo episodi simili.

-secondo io non posso crederci!per un motivo semplice dove è dio quando:
-un uomo uccide tutta la sua famiglia e poi suicida
-un uomo richiude tutta sua famiglia in cantina per 20 anni e ci fa 7 figli
-un uomo violenta un bambino di 12 anni
-gli animali stanno come si e visto ultimo servizio di striscia chiusi tutta la vita in una gabbia grande quanto loro e al buio.bello dio avra un progetto per loro!
-quando un padre di 30 anni muore di cancro
-quando una persona e affetta da malattia genetica,il suo corpo diventa inutile,muore in una maniera atroce e i figli devono vedere il tutto
-quando un uomo per puro divertimento uccide a bastonate un cane
-quando l'11 settembre muoiono piu di duemila(non so il numero esatto di persone)
-quando gli ebrei migliardi di ebrei veniva presi e buttati in un forno bambini di 10 anni

la penso cosi be si qualcosa esiste,se fosse io gli sono riconoscente e l ho rispetto infinitamente.non sono tenuto però a pregarlo o altro,lui mi ha creato e basta.insomma lui ha creato il tutto ma dopo di che non fa null altro come qualcuno che fa un giocattolo e poi lo lascia li.io non gli chiederò (di sicuro ora)aiuto ma proseguirò sapendo che qui ognuno deve vivere con le proprie forze e basta

mi scuso per l'italiano ma ero di fretta.altro esempio dove era dio quando:
-i papi del passato invece di pensare alla religione,si intromettevano nella politica comettendo anche omicidi,complotti ecc
dove era dio quando cosa vietata il papa aveva una moglie e figlio?per voi se a quel tempo non gli importava ora perchè dovrebbe fare obezione ai preti padri?
-quando migliaia di persone hanno ucciso in suo nome.scusate ma immagino che se fossi dio e vieto di uccidere e qualcuno l ho fa in mio nome mi incazzerei
-quando i templari per riconquistare le sante reliquie compirono i massacri

si tutto questo era un progetto divino!!!!!!!!!

Buongiorno,scusate ma le mie sono piu domande che commenti,ma esattamente da cosa o da chi dovremmo essere salvati?se Dio ha creato tutto comprese le personacce che abitano sulla terra perche dovrebbe salvarci dalla sua stessa creazione?Perche (questa e' una esperienza comune a molte persone)le persone meno attente a le esigenze dei propri fratelli ,le piu egoiste,razziste ,sadiche e moralmente discutibili vivono una specie di buona sorte che li preserva da eventi negativi mentre la gente che lotta quotidianamente per migliorarsi da tutti i punti di vista spirituale e civile in pErimis .non godono degli stessi privilegi?

Sandro, dobbiamo essere salvati dalla Legge, quel complesso di norme e regole che ingessano la libertà dell'uomo prevedendo sanzioni e pene, soffocando lo spirito e calpestando la dignità umana e che alla lunga porta alla morte dell'uomo.

Dov'è Dio nelle catastrofi naturali? Dov'è Dio nelle malattie e nella morte degli innocenti?

RISPOSTA: Da nessuna parte, semplicemente perchè Dio non esiste. Dio è un prodotto della mente umana. Ed infatti essendo un'invenzione non interviene MAI. Come aspettarsi che Babbo Natale porti i regali veramente.

I credenti sanno bene che le caratteristiche divine dell'Onnipotenza e della Bontà mal si conciliano con il male presente sulla terra (specie quello che l'uomo subisce). Per questo si sono dovuti inventare altre soluzioni (il mistero del male...Dio da un male ne trae un bene...l'anima e altre cose che lasciano il tempo che trovano.

La realtà è sotto gli occhi di tutti. C'è la sofferenza, e la malattia, Dio non può essere Buono ed Onnipotente

Dovrei risponderti: SIA FATTA LA TUA VOLONTA'?
In questi GIORNI si sta leggendo, nella MIA CHIESA, la storia del peccato di Re DAVIDE e chi morì per LUI.

In VERITA' DIO ha rischiato a nostro vantaggio.

Scusa: se nulla si distrugge ma tutto si trasforma ... che paura hai?

Chi ti dice che sono innocenti?

E tu come mai sei stato dimenticato? ... o GRAZIATO nel sentire la SOFFERENZA per gli altri.

Carlo, lo sai perché tante persone spariscono nel nulla e di loro non si sa più nulla? Le hai mai viste trasmissioni televisive come "Chi l'ha visto?"?
Tu, Dio l'hai mai visto? Se nessuno l'ha visto, perché lo si continua a cercare?

IO L'HO:
VISTO ... posarsi COME una COLOMBA;
VENIRE ... improvvisamente COME rombo di vento che si abbatte gagliardo quando riempie tutto;
APPARIRE ... COME lingue di fuoco che dividono e si posano.

UNO SOLO riCOLMA il NULLA.
Se riuscite a trovare il NULLA ... all'ORA lo sentirete.

Il freddo ha gelato le tubature dell'acqua e non mi arriva più acqua dal rubinetto, per cui non riesco a lavarmi e mi sento sporco. Mi tocca andare a elemosinare l'acqua nella casa vicina con i secchi se voglio lavarmi e far da mangiare. Mi sento come la samaratina al pozzo. Ma dov'è Gesù?

La Samaritana non chiese nulla a Gesù.
Gesù le chiese l'acqua.
Perciò sai a chi rivolgerti.
Come mai le tubature della casa vicina non sono ghicciate?
CHIEDI a loro dov'E' il MAESTRO.

Forse perché le tubazioni sono più profonde.

Per avera acqua più FRESCA d'estate.

Sei mai stato a Roma?

Hai mai bevuto l'acqua dalle fontanelle?

Ma ora mai si costruisce al limite della spesa senza pensare ad un evento straordinario solo perchè capita ogni ... TANTO.

All'Aquila stanno ricostruendo NUOVAMENTE come prima, anzi, peggio di prima.

Anche questa CRISI MAMMONARIA porterà dentro i servi di Mammona.

Molti seguono i ciechi perchè non sanno vedere se vedono veramente.

Il profeta non conosce il destino ma semplicemente il potenziale pericolo del domani.

Finchè è una semplice caduta ... si può farla correre ... ma non si sa MAI come si può FATALMENTE ... cadere e rimanerci per SEMPRE.

Eppure la Bibbia è piena di questi FATTERELLI.

A Roma ci sono stato, ma non ho mai avuto occasione di bere dalle fontanelle.


L'hai comprata in bottiglie?
NON CI CREDO.
L'hai portata in borraccia?

Che domande che mi fai, Angelo. L'acqua in bottiglia o in borraccia! Veramente ero andato a bere presso una grossa fontana d'acqua fresca al Palaeur di Roma il 31/03/1990 che con le fontanelle non ha niente a che vedere perché ci ho fatto anche la doccia.

Non ha niente a che vedere ma l'acqua è sempre la stessa che si dirama a profondita che mantengono alla stessa temperatura (FRESCA) l'acqua.

Gesù non se la prese mai con i Romani che qualcosa di BUONO sapevano costruire ... oltre a PONTI, STRADE, bagni pubblici, arene e tanto altro ancora per non parlare del Diritto ROMANO.

credo che dio non si trovi in una posizione fissa penso che è sempre qui in mezzo a noi può essere chiunque e noi dobbiamo riconoscerlo e (nel caso di un anziano) ad aiutarlo

l'unica interfaccia che abbiamo con questo "Dio" , è il dolore, la sofferenza il sangue che è l'essenza del nostro credo.La differenza tra un primitivo che adora un sasso e noi "progrediti" sta proprio nel fatto che al sasso abbiamo sostituito Dio! E' nella natura umana inventarsi qualcosa cui aggrapparsi quando non comprende ciò che le accade intorno.Anch'io istintivamente mi rivolgo a Dio, ed anche in malo modo (ma è pur sempre un atto di fede), per chiedere vanamente lumi sul motivo della quotidiana sofrerenza,dell'assidua lotta contro una vita "donata" ma non richiesta, sull'assurdità dell'istinto di conservazione che a questa vita mi fa rimanere aggrappato col sudore della fronte maledicendo questa sofferenza e conteporaneamente sperando che continui per poter sopravvivere!Questa mi sembra una crudeltà indicibile, che nessun Dio "amorevole" opererebbe, ma che nello stesso tempo solo un Dio onnipotente ed onniscente sarebbe in grado di escogitare. Penso proprio che la "deità" di questo Dio sta proprio nella capacità di aver messo in opera il male e la menzogna in cui viviamo in quantità e raffinatezza tale che nessun umano avrebbe mai raggiunto. Primo esempio di male ed efferatezza è proprio l'uomo che proprio per questo è stato fatto "a sua immagine e somilgianza" ed è perlomeno tragicamente ridicolo cercare certe risposte in un Dio che dovrebbe spiegarti perchè sei come lui ti ha voluto. Guardiamoci allo specchio:eccolo Dio! siamo noi, quelli dell'assassinio, del genocidio, della violenza,della sopraffazione,della crudeltà senza fondo. Siamo noi,il male perfetto e vogliamo sapere il perchè cercando negli anfratti di menzogne che noi stessi ci siamo costruiti come ad esempio la bibbia che dice tutto ed il contrario di tutto in perfetto stile umano. Siamo sempre noi che abbiamo crocifisso chi si è detto suo figlio, che, perfino lui ad un certo punto ha chiesto a questo Dio suo Padre, "perchè mi hai abbandonato?" Che speranze dunque abbiamo noi di ricevere risposta? Ci è stata trasmessa la parola di Cristo che a sue spese si è fatto uomo e male come noi ed a sue spese si è reso conto che il vivere secondo la sua parola porta alla croce.Perchè noi viviamo non nell'eden ,che mai fu eden, e mai lo sarà, ma viviamo nel male.Perchè il mondo è male,e la menzogna è il nostro pane quotidiano, il brodo in cui viviamo, l'aria che respiriamo. La verità ci è stata celata e camuffata in ogni particolare e più la cerchi più ti rendi conto che è solo un piccolo elettrone che gira attorno ad un atomo: l'atomo del male. Piccola ,nascosta,esile,invisibile.Cosa chiese Cristo a Pilato? "cos'è la veità"?E cos'è la verità? non lo sappiamo, nè lo sapremo mai,perchè noi siamo schiavi di un dio minore,il dio del male, che è minore ma è quello che dommina nel suo regno, il nostro mondo,e vince. A noi è concessa solo la ragione che mal si accorda con la fede cui siamo obbligati per credere le cose più fantasiose. Fantasie da favola delle quali ogni religione è farcita ed alle quali bisogna uniformarsi per rendere la religione qualcosa che vada al dilà della nsotra comprensione e quindi acquisti l'imprimatur del divino e del mistero.Che acquisti insomma l'aspetto di Dio! E Dio guarda e "permette" tutto per "vedere" come va a finire, nell'assurdo di chi sa già come andrà a finire per ciascuno di noi ma vuol godersi lo spettacolo, visto che , secondo la nostra credenza , ci ha creato. Che almeno il gioco valga la candela!La sua consegna? "vai, vivi, soffri, paga la tua esistenza col sudor di sangue, consumati nell'odio e nella disperazione e muori.Poi si vedrà"!Questo è il grande "dono" della vita.Ma l'immenso urlo di dolore e la sofferenza cosmica che ogni giorno dall'umanità sale al cielo grondante di sangue non smuove nessun amorevole Dio che fa da spettatore impotente al trionfo del male!

Prova a cambiare prospetiva. Cosa fa l'uomo per sostituirsi ad un Dio malvagio?

Angelo, io mi chiedo: cosa faccio io per sostituirmi ad un Dio malvagio? Mi accorgo che, per quanto possa fare qualcosa di buono, trovo lo sbarramento della legge e della burocrazia che mi blocca inesorabilmente, a volte con sanzioni molto pesanti per errori non miei, ma per errate interpretazioni di norme da parte di professionisti poco preparati e con scarsa esperienza a cui obbligatoriamente mi devo affidare.

Sulla croce ci finisci comunque come ti muovi per fare qualcosa di buono, perché a sbatterti sulla croce è poi sempre la Legge che una oligarchia di politici e legislatori che siede in Parlamento, nelle Regioni, nelle Province e nei Comuni, promulga credendo di mettersi al posto di Dio per salvare il popolo e con il beneplacito di cittadini che non credono più in Dio, ma in questi fantomatici politici e legislatori.

Fa quello che puoi ... in ogni momento della giornata.
Basta che ne salvi UNO.
TU.

Il tuo raccolto non è la tua semina.
Semina per chi poi racoglierà.

Non è per sdebitarsi o ripagare. E' fisiologico ... come l'essere radice, poi tronco, ramo, foglia, FIORE ... FRUTTO.
Ad ognuno in suo compito ... FATTO BENE ... naturalmente.

Nemmeno io pensavo di diventare quello che adesso sono stato chiamato a fare.

E' CRISI anche SPIRITUALE ma mica per questo devo disperarmi per me?
Io mi dispero per gli altri ... i vecchi me, ma confido in chi non ha ancora ABBA'mDONATO il campo.

Caro Angelo, guardare dalla tua prospettiva è un pò difficile. Io mi sono chiesto cosa fà l'uomo per sostituirsi a un Dio malvagio: Fà quello che può, cioè niente!Qualsiasi cosa tu faccia è pronto il muro di gomma "divino"sul quale vai a sbattere.Ne converrai perchè sicuramente succede anche a te.Se sei umano!

Con vengo, convengo!
Ma il Dio Malvagiò esprime il meglio di SE mettendoci contro.
Io ... mettendoli CONTRO ... in ME.
Il MALE si distrugge da solo. Il BENE...NO!
Anzi ... il BENE ne trova vantaggio ... poi.

VORREI METTERMI IN CONTTATO CON ELIO LAZZARINI

Carissimo Silvano
Avendo ricevuto alcune telefonate dA te, non ho potuto risponderti, perche' mi trovavo ricoverato in un ospedale.Al mio ritorno a casa dopo 42 giorni di degenza, ho avuto il privilegio di prendere contatto con May-Anne tua figlia su F.B.
A sua volta Paolo mio figlio mi ha segnatato il tuo sito. Quello che mi ha sorpreso molto e' di sapere che sei un Credente e che ami la Parola. Mi ha ricordato quello che sta scritto in Ecl. 11.1 Getta il tuo pane sopra le acque dove le ritroverai lungo tempo dopo."Cast your bread upon the water, for after many days you wull find it again" Cio' dimostra che la Parola che era sta seminata a Duino 62 anni fa, ha trovato dei recipienti che l`hanno accolta.Sia glorificato il Signore Sprero di ricevere alcune righe da te.
Che il Signore ti benedica e ti guidi. Ti abbraccio assieme ai tuoi cari.
tuo zio Elio