Le lettere dei Papi agli atei

| 5 Comments

Mentre Papa Francesco scrive una lettera al giornalista non credente Eugenio Scalfari in risposta ad alcune domande poste dal giornalista sul quotidiano "la Repubblica", il Papa emerito Benedetto XVI scrive una lunga lettera al matematico ateo Piergiorgio Odifreddi in risposta al suo libro: "Caro Papa, ti scrivo".


Il francobollo con immagine di Papa Francesco

Le domande di Eugenio Scalfari sono interessanti, tuttavia possono già trovare piena risposta nel Vangelo, basta aprirlo e leggerlo, senza bisogno di scomodare il Papa. Infatti Scalfari, tra le varie domande, chiede a Papa Francesco: "se una persona non ha fede né la cerca, ma commette quello che per la Chiesa è un peccato, sarà perdonato dal Dio cristiano?"

Risposta di Gesù:

Marco 3,28,29 "In verità vi dico: tutti i peccati saranno perdonati ai figli degli uomini e anche tutte le bestemmie che diranno" Qui Gesù non fa distinzioni tra credenti e non credenti, tra maschi e femmine, tra bianchi e neri, tra ricchi e poveri. Gesù non discrimina, ma dice papale, papale, che tutti i peccati saranno perdonati ai figli degli uomini, cioè a tutta la discendenza umana.

ma..., c'è un ma:

"ma chi avrà bestemmiato contro lo Spirito santo, non avrà perdono in eterno: sarà reo di colpa eterna"

Cosa vuol dire: "bestemmiare lo Spirito santo" ?

L'evangelista precisa in Mc. 3,30: "Poiché dicevano: «È posseduto da uno spirito immondo»". Infatti gli scribi discesi da Gerusalemme dicevano a proposito di Gesù: "Costui è posseduto da Beelzebùl e scaccia i demòni per mezzo del principe dei demòni".

Se tu non riconosci il tuo salvatore come salvatore, ma lo insulti allontanandolo da te, lui non può certo salvarti e tu sei, per forza di cose, reo di colpa eterna. Se tu non riconosci il medico come medico, ma scambi il medico per un carnefice e fuggi da lui perché non vuoi farti fare la puntura nel sederino, non puoi essere curato e sei reo di colpa eterna, colpa eterna fino ad un certo punto, fino a quando riconoscerai il salvatore come salvatore e il medico come medico, smetterai di sfuggirgli e ti lascerai fare la "puntura" nel tuo bel sederino.

Per quanto riguarda il libro di Piergiorgio Odifreddi: "caro Papa, ti scrivo", ho già scritto in merito due anni fa nel post: Il sole a mezzanotte.


Enhanced by Zemanta

5 Comments

SorVOLO le ODI.FREDDE di chi sa solo rispondere a Padre Francesco (GESU'ita - Papa nero) con le stesse parole del Papa che nell'Udienza di mercoledì scorso ha invitato i cristiani a mordersi la lingua prima di parlare, e pertanto di evitare di parlare a sproposito.
L'ODE-FREDDA, matematicamente si è limitato a rispondere: "E Lui per primo perché non si morde la lingua prima di parlare, come lui stesso insegna a tutti i suoi simili?".
Bellissima risposta di LOGICA MATEMATICA, da un SEMPLICE MATEMATICO, e non da chi conosce il proprio DeMONIO e il CAPO DEI deMONI, altrimenti conoscerebbe CHI si nascondeva il quel Figlio di FA...LEGNAME.

Mentre l'eMERIto difensore della FEDE (ex SANTA, non sacra, IN QUI s'IZIONE) sa CHI si nasconde in CHI gli ha ceduto il POSTo.

Tra le righe ho spiegato anche perché Gesù difende TUTTI gli SPIRITI GIU'ST'ando OGNI INI QUI TA'.

Non è facile VEDERE in un LADRO, in ASSASSINO, in un PEDOFILO, in UN...DeMONIO ... il VOLTO di DIO se non sappiamo CHI E' DIO. Però molti dicono di conoscere GESU'. Quale? il Figlio del falegname o il CRISTO? L'UNTO di DIO, lo SPIRITO di DIO. Non è nato ancora CHI vi svelerà TUTTO eppure GESU' l'ha PRO-MESSO.
Ma non aspettaTELO come viene deSCRITTO su un TELO.
Cercatelo tra le RIGHE, le CREPE, le FERITE di CHI si lascia pur CROCIFIGGERE o A.D.diROTTURA farsi BRUCIARE su un ROGO come un demonio.

Angelo, mordersi la lingua volontariamente è un atto autolesionistico metaforico che ricorda Gesù quando dice: E se la tua mano destra ti è occasione di scandalo, tagliala e gettala via da te...

Abbiamo visto che le mani servono per lavorare. La lingua serve per parlare e chiacchierare, ma anche per cantare lodi o inni a Dio, alla gioia, alla vita.
http://youtu.be/kbJcQYVtZMo
http://youtu.be/9KdaMktTfqg

Prima di tagliare la lingua a CHI non dovrebbe aver paura di dirlo in faccia ai CIECHI ... LASCIATELA SCIOGLIERE in BOCCA.

Tanto in un modo o in un altro cercheranno di azzittire lo SPIRITO SANTO se quella PAROLA ha il potere di convertire.
Ma poi CHI?
Se NON SE STESSI, da DOVE proVIENE internamente.

E' SEMPLICEMENTE UNA VIA, UNA VITA, UNA VERITA'.

POCHI riescono a comprendere le PRO-VOCAZIONI.

LIBERI di SEGUIRLO FINO in FONDO, come riBELLI da una conDIZIONE SER-VILE.

http://angeloanonimo.blogspot.it/2013/09/posto-in-pre-parazione.html

http://angeloanonimo.blogspot.it/2013/09/risorgere-dopo-il-temp-orale.html

Leave a comment




Il tuo volto, Signore, voglio far risplendere
Il tuo volto, Signore, voglio far risplendere
Logo
I sette colori dell'amore di Dio: Misericordia, Perdono, Carità, Provvidenza, Bontà, Giustizia, Fedeltà.
Creative Commons License
This blog is licensed under a Creative Commons License.
Free Internet Security - WOT Web of Trust
Powered by  Movable Type 5.01