Agenzia DemanioInteressante video dove Claudio Messora giornalista di byoblu.com intervista Paolo Maddalena giudice emerito della Corte Costituzionale e Mauro Scardovelli giurista e psicoterapeuta.

Il tema affrontato è quello dei Beni Comuni abbinato al testo del disegno di legge della Commissione Rodotà su iniziativa di Ugo Mattei promosso diversi anni fa e sempre rimasto nel cassetto. 

Per maggiori informazioni e chiarimenti ti consiglio anche la lettura dell'interessante e condivisibile articolo di Paolo Maddalena al link https://www.attuarelacostituzione.it/2018/11/23/ricostruire-il-patrimonio-del-popolo-la-proprieta-pubblica/

Scrive Paolo Maddalena nel link sopra riportato: "Un ostacolo ben maggiore per la ricostituzione del “patrimonio pubblico” italiano è costituito, tuttavia, dalla nostra appartenenza all’area dell’euro. Infatti, proprio a causa dell’appartenenza alla “moneta unica” siamo stati sottoposti a un regime di austerità, che ci ha impedito un vero e proprio “sviluppo economico”, cancellando addirittura la nostra “politica economica”, che si è trasformata nella ricerca spasmodica dei mezzi finanziari necessari a rispettare l’obbligo di “pareggio del bilancio”, introdotto in Costituzione dal governo Monti in ossequio alle detestabili idee neoliberiste."

Gli fa eco Mauro Scardovelli che nel primo video sotto-riportato, al minuto 43-44 circa, ricorda che Gesù, in riferimento al Padre, non vuole i sacrifici, cioè non vuole l'austerità, ma vuole la misericordia, cioè "l'essere risonanti con i più deboli" secondo Mauro Scardovelli.

Purtroppo l'Europa non ha saputo riconoscere le sue origini cristiane che fanno della laicità dello Stato o degli Stati (perché Gesù era un laico e non un sacerdote religioso) il perno di ogni società civile. 

Qui, tuttavia intendo completare quanto Paolo Maddalena giustamente sostiene.

Quando si parla di Proprietà Privata, in genere la prima cosa che viene in mente è la Proprietà Immobiliare alla quale appartengono ad esempio la terra e gli edifici dei privati. Tuttavia la Proprietà Privata è soprattutto quella mobiliare alla quale appartengono ad esempio gli stipendi e le pensioni (cioè i soldi) dei cittadini, senza dimenticare che nella Proprietà Privata confluiscono la Proprietà Intellettuale  e quella Industriale.

Siccome Paolo Maddalena e Mauro Scardovelli giustamente ricordano che la Proprietà Privata, secondo l'art. 42 della Costituzione, ha una funzione sociale e deve essere accessibile a tutti (in egual misura aggiungo io), occorre, a mio avviso, estendere lo stesso discorso agli stipendi e alle pensioni (cioè alla Proprietà Privata Mobiliare) dei cittadini. Anche la Proprietà Privata Mobiliare e conseguentemente la moneta dovrebbe avere una funzione sociale ed essere accessibile a tutti, in egual misura, cosa che la Costituzione italiana dimentica di sottolineare. Perché, secondo me, non è giusto che ci sia una élite di persone che percepisce stipendi e conseguenti pensioni da 5 - 10 mila euro mensili e una massa di persone che percepisce stipendi e pensioni di 500 - 1000 euro mensili, così come non è giusto, secondo me, che ci siano persone proprietarie di centinaia di immobili e persone nullatenenti. Non puoi guardare solo da un occhio e vedere soltanto la Proprietà Privata immobiliare visibile sotto il sole e non vedere la Proprietà Privata mobiliare nascosta nel conto corrente bancario o postale e relativo conto Titoli, così come non puoi trascurare la Proprietà Intellettuale e Industriale che si manifesta in Copyright, Brevetti e relative royalties. Tutta la Proprietà dovrebbe avere un ruolo sociale ed essere accessibile a tutti. Ma perché ciò sia realizzabile occorre delegittimare o eliminare la Proprietà Privata.

Secondo me tutta la proprietà Privata (mobiliare, immobiliare, intellettuale, industriale) andrebbe delegittimata e azzerata con il conseguente azzeramento di pensioni e stipendi (utopia?), se si vuole dare spazio alla condivisione dei beni comuni e fare in modo che i beni comuni appartengano al popolo, altrimenti ci prendiamo solo in giro legittimando ingiustizie e sperequazioni sociali. 

Video: da Byoblu, I BENI COMUNI SONO LE COSE CHE CI APPARTENGONO - Paolo Maddalena e Mauro Scardovelli

Video: da Byoblu, Paolo Maddalena - Perché dico NO al testo sui BENI COMUNI della Commissione Rodotà