La morte di Luigi Tenco e Dalida

| 12 Comments
Luigi Tenco è stato un famoso cantautore e attore italiano degli anni '60.
Luigi Tenco

Cover of Luigi Tenco

La sua morte è avvolta dal mistero. Ufficialemte risulta si sia suicidato durante l'edizione del Festival di Sanremo del 1967, dopo aver cantato con Dalida la canzone "Ciao amore ciao" scritta dallo stesso Tenco, poi esclusa dalla finale. Tuttavia, da quanto si legge su Wikipedia, ci sono criminologi che sostengono tesi alternative al suicidio. Dalida, cantante e attrice pure lei, è morta suicida nell' anno 1987.

« In un mondo di luci, sentirsi nessuno » (Luigi Tenco, Ciao amore ciao)






Enhanced by Zemanta

12 Comments

Prego.

CONCILIA?

AllORA?
PAGHI SUBITO o ti mondiamo il BOLLEtTINO a CASA?

Questa volta non hanno eliminato una canzone contro il proGRaSSO?

Una volta bastava un rimprovero per riportare tutto al suo posto, ma adESSO pensi che cambiano registro se vedono segni dal cielo?

Ma se non registrano nulla!

Non c'è nessun SITO MEDIUM.org che ha annunciato tre giorni prima le Dd Missioni del Papa?

Non scrivi nulla su questo EVENTO Pasquale?

Su, dai, CORAGGIO!

C'è stato anche il terremoto.

Su vediamo se sai riconoscere chi NUTRE lo SPIRITO.

Angelo, questo post già annuncia, tre giorni prima, la canzone vincitrice, quella cantata a Sanremo dal vincitore del festival. Non è forse lui che ha cantato "ciao amore ciao", vincendo il festival alla fine? Te pare?

Tuttavia nel ricordare la morte di Tenco, questo annuncia anche il lutto che ha colpito il festival, per il quale ho fatto le condoglianze.

Cosa dovrei scrivere sulle dimissioni del Papa? Il Papa vive il Vangelo come può. Come già ti scrissi tempo fa: Se un certo lavoro ti è di scandalo, licenziati. Te lo dico con parole diverse: se la mente o il corpo non è più all'altezza del suo ruolo e provoca un turbamento nella tua coscienza, dacci un "taglio" ..., cambia registro, licenziati, dimettiti, riposati, fai qualcosa d'altro, ma riconciliati con te stesso e con la tua coscienza.

Facile dirlo DOPO.

Il problema è più serio!

E' il TEMPO terminato da tempo.

TROPPO TARDI ritornare all'odigine ESSENZIALE, dove abbiamo lasciato l'AMORE per SEMPRE.

Doveva vincere all'ORA ... e chissà che NON PART'IVA.

Comunque mi hai risposto in parte.

Tu, quando, ti nasconderai?

VISTO CHE LE CONDOGLIANZE erano riferite al PRO-FETA ... TENCO.

Nascondermi, io? Angelo, per quale motivo dovrei nascondermi? Dovrei nascondermi da vecchio? Nascondere la mia incontinenza? Le rughe che solcano il viso? La bocca sdentata? Le mani tremolanti? La gobba sulla schiena? Dovrei nascondere la corona di spine? Ma che cristiano sarei? Le croci non si nascondono, ma si vivono per poter risorgere e non c'è nulla da vergognarsi.

"Voi siete la luce del mondo; non può restare nascosta una città collocata sopra un monte, né si accende una lucerna per metterla sotto il moggio, ma sopra il lucerniere perché faccia luce a tutti quelli che sono nella casa. Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al vostro Padre che è nei cieli."

"Nessuno accende una lucerna e la mette in luogo nascosto o sotto il moggio, ma sopra il lucerniere, perché quanti entrano vedano la luce."

PECCARO che quell'uomo stesso di nome Gesù NASCOSE molto di quello che DICEVA ... per poi LASCIARE che TUTTI lo VIVESSERO in SPIRITO SANTO.

Comunque intendevo un altro modo di nascondersi.
Nel senso MESSIANICO, come lo intendeva GESU' e non come lo intendono gli uomini. Visto i miei ammonimenti ad essere POLITICI i tutti i sensi. Vedi POSTi tuoi precedenti.

Sì, ci si può nascondere per vergogna, ma anche per tattica, come quando si gioca a guardia e ladri. Nascondersi per poter agire indisturbati ed essere più efficaci nel raggiungere certi obiettivi fa parte di una strategia d'azione a volte pericolosa. Chi sta dietro le quinte, per esempio, agisce di nascosto per concorrere alla buona riuscita dello spettacolo. Sono scelte che si compiono a seconda delle circostanze. La preghiera, per esempio, può essere visibile o nascosta. Deve essere sempre lo Spirito a suggerire come e quando nascondersi, non l'uomo, altrimenti si rischia di essere scovati e di perdere efficacia.

ApPUNTO!
Tu puoi SOLO GIUDICARE DOPO CHI si nasconde per poter USCIRE allo SCOPERTO nel MOMENTO FISSATO.

Anche GESU' si NASCONDEVA e rimproverava anche chi voleva ANNUNCIARLO (Marco 3,12).

Scrivi un commento




Il tuo volto, Signore, voglio far risplendere
Il tuo volto, Signore, voglio far risplendere
Logo
I sette colori dell'amore di Dio: Misericordia, Perdono, Carità, Provvidenza, Bontà, Giustizia, Fedeltà.
Creative Commons License
This blog is licensed under a Creative Commons License.
Free Internet Security - WOT Web of Trust
Powered by  Movable Type 5.01