I poveri in spirito, chi sono?

| 33 Comments

Chi sono i poveri in spirito o i poveri di spirito? I poveri in spirito vengono chiamati in causa da Gesù nel Discorso della Montagna dove enuncia le famose beatitudini.

Rileggiamo quel passo del Vangelo: Mt. 5,1-10:

Vedendo le folle, Gesù salì sulla montagna e, messosi a sedere, gli si avvicinarono i suoi discepoli.
Prendendo allora la parola, li ammaestrava dicendo:

"Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli.
Beati gli afflitti, perché saranno consolati.
Beati i miti, perché erediteranno la terra.
Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, perché saranno saziati.
Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia.
Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio.
Beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio.
Beati i perseguitati per causa della giustizia, perché di essi è il regno dei cieli."

Come vedi, l'appartenenza al regno dei cieli caratterizza la prima e l'ultima beatitudine che vede i poveri in spirito e i perseguitati per causa della giustizia avere in comune il regno dei cieli. Ricordo che, come visto in un post precedente, per Gesù il cielo è un trono, il trono di Dio.

Ma chi sono i poveri in spirito? Tradotto così, si possono dare tante interpretazioni alla parola "spirito". Io voglio dare una mia interpretazione personale sulla base della mia sensibilità spirituale. Nel testo greco viene usata la parola "pneuma" che viene tradotta come "vento", "respiro", "spirito", "anima".

Chiediamoci allora cosa è il vento. Il vento è una massa d'aria che si sposta. Idem il respiro è una massa d'aria che viene inspirata ed espirata. Viene logicamente voglia di associare alla parola greca "pneuma" la parola "aria" più che quella di "spirito", perché, dal mio punto di vista, la parola "spirito" dice tutto e dice niente, avendo tanti significati. Il dizionario Zingarelli ne riporta ben 19.

Quindi, se associamo alla parola "pneuma" la parola "aria", possiamo tradurre la prima beatitudine in maniera più letterale come: "beati i poveri in (di) aria, perché di essi è il regno dei cieli".

Ma cosa vuol dire essere povero di aria? Sembrerebbe una traduzione ancora più confusa della precedente, visto che l'aria, come lo spirito, è qualcosa di impalpabile. Cerchiamo quindi di riflettere e dargli un significato logico e comprensibile. Chiediamoci: chi sono i poveri di aria?

I poveri di aria sono tutti quelli che stanno chiusi in una stanza, in una cella e non hanno grossi spazi per muoversi, perché in una stanza chiusa c'è poca aria e poco spazio. Per esempio i carcerati sono poveri di aria. Infatti, proprio ai carcerati si concede l' "ora d'aria". Sono poveri di aria, dal mio punto di vista, anche tutti quei religiosi e religiose che, per scelta personale, si ritirano nei conventi, in clausura, nelle loro celle, a vita contemplativa.

Gesù dice che ai poveri in spirito, ma che io preferisco chiamare "poveri d'aria" (cioè prigionieri, carcerati, monache e monaci, ecc), appartiene il regno dei cieli.

Per meglio far comprendere la verità di Gesù mi piace fare un esempio laico che tira in ballo i carcerati, proprio perché i carcerati, essendo stati condannati al carcere, hanno poca aria e possono essere considerati gli "afflitti" della seconda beatitudine. Ma anche tanti carcerati possono essere considerati i "perseguitati a causa della giustizia" dell'ultima beatitudine. Gesù, per esempio, dimostra se stesso. Infatti Gesù è stato un carcerato prima di essere crocifisso, lui laico, un perseguitato a causa della giustizia. Anche lui è stato un povero d'aria, tanto più in croce dove si muore per asfissia, per mancanza d'aria. Invero, dopo la resurrezione Gesù è salito in cielo, a lui appartiene il regno dei cieli.

Italiano: Sandro Pertini, Presidente della Rep...

Italiano: Sandro Pertini, Presidente della Repubblica (Photo credit: Wikipedia)

Un esempio ancora più laico lo possiamo trovare nell'ex Presidente della Repubblica: Sandro Pertini, il settimo presidente della Repubblica italiana dal 1978 al 1985, il più amato dagli italiani.

Se vai a vedere la sua biografia su Wikipedia scopri che in gioventù, prima di diventare presidente, Sandro Pertini è stato condannato al carcere per diversi anni, per ragioni politiche, è stato quindi un carcerato, un "povero d'aria" e, come partigiano ed antifascista negli anni del fascismo, lo possiamo considerare un "perseguitato a causa della giustizia". A lui appartiene il "regno dei cieli". Infatti Sandro Pertini è salito poi sul "trono" della Presidenza della Repubblica, dimostrando, in questo modo, come agisce la verità di Gesù.

Enhanced by Zemanta

33 Comments

BEL POSTo!
Mi siedo DIETRO o AVANTI?

Io MI SENTO COMO DO e questo BASTA!
Anche sulla CROCE si cerca di tirarsi su con le gambe per poter TRESPIRARE e forse e in quella ricerca d'aria che il BUON ladrone riconobbe che aveva rubato MALE e non BENE al BUON RI BELLE.

MANDELA è uscito dall'OSPEDALE!

PUNTI di VISTA?
Un terrorista che diventa RE x altro pure a ROMA?
E' questa la VERITA' che Gesù sVELO' a Pilato che è stata cancellata solo sui verbali?

I POVERI di SPIRITO SONO i DeMONI che decidono INCARNARSI per poter SENTIRE su di LORO le sofferenze della CREATURE e CACCIARE anche altri SPIRITI che preFERISCONO sfruttare la CREATURA in piaceri terreni, come VERI mercenari.

Mi hai proVOCATO preCEDENTEmente e IO ti MANGIO!

Il RE dell'UNI-VERSO è anche il CAPO DEI deMONI ... oltra ad ESSERE il CAPO di TUTTI ... in Cielo come in TERRA ( o il terra COME il CIELO?).

Tu sai la differenza tra Regno DEI Cieli, Regno di Dio e REGNO del PADRE?

E QUALE REGNO DEVE VENIRE nel Padre NOSTRO facendo la SUA VOLONTA'?

Angelo, dipende dal significato che dai alla parola greca "pneuma". Io nel post gli ho dato un significato letterale di "aria" e non di "spirito".

Siccome a me piace vedere l'uomo, metaforicamente parlando, come un numero complesso z=x+iy dove x è la parte carnale dell'uomo e y è la parte spirituale dell'uomo, se traduciamo la parola "pneuma" con "spirito", il conto non torna. In questo caso i poveri di spirito sarebbero quelle persone con la parte spirituale y molto piccola, poco sviluppata, cioè persone più vicine alle bestie, al regno animale che non a Dio.

E' chiaro che in quel caso avrebbe poco senso la loro appartenenza al regno dei cieli, perché non si mette una bestia in cattedra, dal mio punto di vista. Da qui segue che tradurre la parola greca "pneuma" con "spirito" non ha tanto senso alla luce della verità di Gesù.

PUNTI di VISTA.
Come vedono gli uomini o come VEDE DIO e SUO FIGLIO?

Io non ho PUNTI di VISTA.

IO CONOSCO quella POVERTA' di SPIRITO "SACRO" che è SPAZIO per lo SPIRITO "SANTO".

Peraltro perché doveva diminuire CHI ERA SACRO nel perDONARE i PECCATI con la SOLA acqua?
Perché ai Farisei non dava fastiDIO essendo non FASTO nel vivere?

IO CONOSCO perché HO CONOSCIUTO COLUI che prende TUTTO da Gesù e ti SVELA TUTTO.

Io non la so la differenza fra regno dei Cieli, regno di Dio o regno del Padre...nel Padre nostro Gesù si riferisce al Padre e poi dice: "venga il Tuo regno", quindi la risposta più logica sarebbe che si riferisce al regno del Padre...ma se poi Lui il Padre l'ha superato...

Finalmente ho capito che vuol dire "poveri in Spirito (sacro)... fra Spirito Santo e Sacro infatti c'è differenza...ci sono persone che pensano che dire Sacro e dire Santo è la stessa cosa.
Però anche l'essere poveri d'aria come dice questo post in un certo senso ha un suo senso.

Ti aspettAVO SINGER che FRAPP-EVA sotto il FICO, con il SERpende.

Non ti mancava l'ARIA?
Per questo ti serve il NASO?
E al serpente a cosa servono le NARICI se la sede del SUO olFATTO è la lingua?

Anche qui la SAradiTANA?

Nel Padre nostro o NOSTRO Gesù che SUPERA ... CHI?
LUI stesso?
OSSI-MORO anche DIO, il Padre o il FIGLIO?

C'è SENSO e senso. Di quale SENSO PARLI?
Il respirare non è un SENSO, a meno che si sente il profumo dal naso o il sapore dalla BOCCA.

Allora anche il BATTESIMO per immersione ha un senso, ma non COME quello del Battista e sopratTUTTO del CRISTO con il FUOCO.

Sai a CHI chiedere SPIEGAZIONI, visto che SEI PREDA-LETTO.


Ciò che scrivete è pieno di punti di domanda...

Forse ho capito la differenza fra Regno di Dio - Regno DEI Cieli e REGNO del PADRE.

Di certo per dare un senso a questo post ci vuole molta fantasia...di certo cercare il significato della parola spirito nel Zingarelli e poi decidere che è meglio parlare di aria...denota una certa tendenza all'autodistruzione, ma comunque rimane un senso nel fatto che la sofferenza ti fa sentire come se ti mancasse l'aria a volte.
Allora in quei momenti invochi il Padre o la Madre...

Singerfrapp, fai attenzione che io non ho dato un significato alla parola "spirito", ma alla parola greca "pneuma" che viene tradotta con "spirito" nei testi più comuni, mentre io preferirei tradurre con "aria". Tu che significato o traduzione daresti alla parola greca "pneuma" ?

Spirito.

Il problema è capire cosa vuol dire spirito...e quanti significati può avere una medesima parola e perché.

Singerfrapp, sì, il problema è capire cosa intendeva dire Gesù. In Gv. 4,24 Gesù associa la parola "pneuma" (spirito o aria) a "theos" (Dio). Nelle traduzioni più comuni si legge: "Dio è spirito". Se Dio è spirito, i poveri di spirito, sarebbero i poveri di Dio.

Ora, essere "povero di Dio" cosa può voler dire? Può voler dire: essere gente comune, poveri di teologia, laici, persone che, a differenza dei sacerdoti e farisei del tempo, con il sacro, con il tempio, con la teologia hanno poco a che fare, secondo me.

Ma può anche voler dire persone agnostiche o atee, persone lontane da Dio e che di Dio non gliene frega niente.

A loro appartiene il regno dei cieli. In quel senso Gesù contrappone gli esperti di teologia, i credenti, i religiosi, con chi di teologia e religione se ne intende poco e magari non crede e vive senza i tanti sensi di colpa che la religione inculca, ascoltando invece la voce diretta della propria coscienza.

In Gv.4,24 Gesù è con la samaritana al pozzo per attingere acqua. Abbiamo l'acqua (hydor) da una parte e l'aria (pneuma) dall'altra che sono entrambi elementi vitali e indispensabili alla carne. In quella occasione Gesù dice che Dio va adorato in spirito (pneuma) e verità (aletheia), cioè in modo sincero.

Signor Prisma secondo me lei scrive delle assurdità.

Vi state AVVICINANDO al REGNO del PADRE.
Giusto il PARAgone con l'aria per chi ha PoolMONI, ma è più dell'aria ... LO SPIRITO.
Mica Gesù (umano con polmoni) sulla CROCE RENDE aria al PADRE, non fatto d'aria.
Vi ricordo che anche il PADRE 8non terreno) è CRISTO!
UNTO per voi vuol dire sporco o sparso d'olio?

Ma come devo fare con voi che pensate con COSE e PERSONE che CONOSCETE?

Come ha fatto Giovanni a scrivere il PROLOGO e la RIVELAZIONE?

O credete alle BESTIE come sono sulla Terra ... fatte di TERRA?

Non ci credete che i poveri di SPIRITO SANTO sono gli Spiriti sacri che decidono di INTRAprendere la VIA del RITORNO?

E i PRIGIONIERI sono gli stessi nei CORPI che devono far RISORGERE?

Poi cosa ne sanno i GRECI della differenza tra spirito e aria?
Loro non sapevano distinguere nemmeno lo SPIRITO con l'ANIMA.

FATE ATTENZIONE!
Gesù IL CRISTO salva CHI VUOLE ESSERE SALVATO. Il DEPRESSO di SPIRITO, COLUI che non ci capisce più NULLA e in VERITA' CHIEDE AIUTO ... facendosi PICCOLO piccolo nel Regno DEI Cieli.

Dovreste entrare un po' nel VERO INFERNO per CAPIRE che c'è chi sta meglio nelle CARCERI italiane che in Africa a morire di TUTTO.

PrePARO un POSTo su questo V°Angelo di OGGI.

Poi per Dio che Dio intende?
Il Dio di questo mondo o il Padre?
Riguardo alla sapienza dei dotti di questo mondo Gesù è chiaro:"Io ti rendo lode Padre, Signore del cielo e della terra, che hai nascosto queste cose ai dotti e ai sapienti e le hai rivelate ai piccoli..."...
...però direi che arrivare a dire che "fregarsene di Dio"(quale?)rende beati mi pare veramente assurdo.
Gesù parla dei "puri di cuore, di coloro che hanno sete di giustizia, dei perseguitati per causa Sua...non di chi se ne frega mi pare".

Quando le COSE di questo mondo peggiorano in VOI ... allora state BEN attenti, in QUANTO DEI Spiriti IMMONDI cercano di salirVICI SOPRA senza pagare il biglietto.

Vale anche per il MONDO.

ESULTATE quando queste COSE A.C.CADONO.

Ti SEI INfraPOSRa tra NOI?
Il Padre e il Figlio?

HAI RAGIONE!
Non si deve fregarsene di nessUNO (o alcUNO) DIO, in quanto TUTTI SONO TRINI e TUTTO GIRA sullo SPIRITO ... sacro o SANTO.

L'importante è la CONSAPEVOLEZZA di SCELTA e di scontare o NO la PENA.

L'importante non essere INIQUI e francamente non la VEDO BENE per chi PERsevera ... il MALE.
Primo POI ... CADE nel BENE.

Ma GETTARE (dove?) le RETI vuol dire CALARE (in mare) le RETI?

Attenti alle TRADUZIONI e agli INQUINAMENTI ... spero in BUONA FEDE.

CHI HA VISSUTO QUEI MO'menti PUç SPIEGARvelo.

Non bisogna dimenticare che i Vangeli sono scritti i greco, ma con mentalità ebraica.
Quindi al massimo, vanno interpretati attraverso il simbolismo ebraico, non greco.
I greci erano filosofi, ma non conoscevano il Signore prima delle testimonianze cristiane.

Mhm...già...Angelo, c'è stato un infraposramento di post.

Cosa vuol dire "infraposramento" in lingua del CIELO?

Singerfrapp, chi sono per te i poveri di Dio o i poveri di spirito?

Ma dice poveri di Spirito o poveri in Spirito?
O poveri, di Spirito?
Basta una virgola, un puntino, o una diversa preposizione per cambiare un testo del suo significato.
Questo per dire che se si ragiona in questo modo, solo basandosi sul possibile significato letterale dei termini si può solo incorrere in errori e confusione, soprattutto se non si conoscono gli usi ed i costumi ebraici ed il contesto storico e sociale del tempo.
Poi ci sono addirittura taluni a cui i significati vengono svelati.
Comunque non solo Dio è Spirito, ma anche gli spiriti maligni e il demonio sono creature spirituali...
Io non so cosa voglia dire esattamente "poveri in spirito" o "poveri di spirito"...potrei dire i piccoli, gli indifesi...che non hanno lo spirito di difendersi per esempio, vittime di ingiustizie.
Anche per difendersi ci vuole prontezza di spirito...ma di quale spirito?
Spirito ha veramente tantissimi significati.

Io trovo più reali le cose che scrive Angelo.
@Angelo: non so cosa vuol dire infraposramento, ma tu forse volevi scrivere infraposta e non infraposra...ma comunque penso voglia dire ficcata in mezzo...in lingua della terra però...del cielo non lo so.

INfraPOST...tra.

Perché dici REALI se sono virtuali le mie definizioni?

La VERITA' è che ti sembrano VERE in TE.

Se vuol dire FICCATA in MEZZO allora nella lingua del Cielo è A PART...tenenti. Cioè le PARTI che dividi ... ti tengono.

SingerFRAPPOste?

Singerfrapp, hai ragione, il rischio di prendere cantonate traducendo in modo letterale esiste. Come dici, occorre calarsi nella realtà sociale del tempo, negli usi e costumi ebraici, cosa non facile per chi non è cresciuto in quell'ambiente.

Eppure Gesù, in Gv.14,26, ha promesso ai suoi discepoli lo Spirito Santo che avrebbe insegnato e ricordato loro ciò che ha detto.

Se è il Padre stesso che arricchisce i discepoli di spirito (pneuma) santo (hagios, diverso), essere poveri di spirito può significare anche mettersi nella condizione di ricevere lo spirito, riconoscersi ignoranti e deficienti in spirito per poi essere colmati di Spirito Santo dal Padre. Ma a quel punto non si è più poveri in spirito. A quel punto si appartiene al regno dei cieli, alla cattedra del cielo.

VABBE' possiamo organizzare un'ALLEANZA, visto che si confonde l'ARCA ASSUNTA in Cielo ... dapprima come un POSTo pieno di animali, maschi e femmine, poi come un POSTo da contenere OGGETTI SACRI, e in FINE a CAPIRE cosa VUOL DIRE la PAROLA INCARNATA con IMMACOLATA CONCEZIONE.

TELO DETTO:

BEATI i prossimi SANTI che fanno spazio allo SPIRITO Sacro che diminuisce per FAR AUMENTARE lo SPIRITO SANTO.

Nelson Mandela, un cristiano, un laico, un altro "povero di spirito", 27 anni di carcere, un perseguitato a causa della giustizia, a quelli come lui appartiene il "regno dei cieli", la Cattedra più autorevole.
http://youtu.be/Vr8CGjXflj8

A.T.tento!
Lungi da me non riconoscere il DOVUTO a CHI dovrebbe RENDERE GRAZIE per la LUNGA VITA conCESSA e quanto RICEVUTO in riscatto per la sua condizione primordiale, compreso quella BRUTTA esperienza.
Ma se a lui spetta la Cattedra più autorevole ... COSA e CHI SARA' coLUI che non ha visto PIU' il SOLE rispendere, per difendere i suoi potenziali NEMICI?

Angelo, chi siede in cattedra è il maestro o la maestra, il quale o la quale può solo aspirare a diventare preside o dirigente scolastico del regno dove insegna, Lc.6,40, a differenza dei bidelli ( ant. fr. bedel "poliziotto", dal francone bidal "messo giudiziario") che invece sono addetti alla pulizia e alla custodia del regno-scuola: materna, elementare, media, superiore, universitaria.
http://youtu.be/MsAyVAbasvU
Per voce di un bambino Dio risponde ad un bidello che gli chiede se vuole sempre stare nel quinto regno dei bambini o vuole andare in un altro regno. Dio gli risponde che non lascia il Maestro nel regno dei bambini per andare da un altro maestro in un altro regno. Dio è amore, ragiona in termini di amore ed è fedele, non fa calcoli di carriera e avanzamento professionale, perché l'amore è l'apice oltre il quale c'è solo il vuoto. Mt. 19,14 : il regno dei cieli appartiene ai bambini.

Non ti accorgi di quello che scrivi, riportando passi del Vangelo, e nemmeno della TUA IPOCRISIA, considerandoti ancora bambino.

Allora VA' nella mangiatoia!
O preFERISCI morire da BAMBINO INNOCENTE al SUO POSTO, saziare l'egoismo da bambino che vuole il regno tutto per se, come tutti gli E RODE.

http://www.youtube.com/watch?v=SzmfMcfr0Sk

BIMBY FOLLETTO

Leave a comment




Il tuo volto, Signore, voglio far risplendere
Il tuo volto, Signore, voglio far risplendere
Logo
I sette colori dell'amore di Dio: Misericordia, Perdono, Carità, Provvidenza, Bontà, Giustizia, Fedeltà.
Creative Commons License
This blog is licensed under a Creative Commons License.
Free Internet Security - WOT Web of Trust
Powered by  Movable Type 5.01