Segnala il sito

| 7 Comments

Se vuoi segnalare questo sito sul tuo sito, mi fai piacere, qui ci sono alcuni loghi che puoi usare.

www.dioamore.org Logo


www.dioamore.org Logo


Signore, il tuo Amore è fatto di tanti colori, ma per vederli è necessario che qualcuno si metta davanti a te, davanti alla tua luce, come un prisma e si lasci trapassare dal tuo Amore.

Gesù è quella goccia, è quella pietra, è quel prisma che si è messo davanti a Dio e si è lasciato trapassare dalla Sua luce, mostrandoci i sette colori del suo Amore: Misericordia, Perdono, Carità, Provvidenza, Bontà, Giustizia, Fedeltà.

7 Comments

cerca di essere più serio!!!!
Sei un apostata guidato da satana!!!

Ciao Lorenzo, cosa intendi tu per apostata? Cosa ti fa pensare che io sia guidato da satana? Cosa intendi con "essere più serio"?

Forse vorrebbero … o costringerti a cacciare me?
Ma vanno in crisi in Matteo 16: 13-20 e 23.
Ma loro sono confusi e pensano di tramandare insegnamenti lasciati dagli uomini.
Ma la Sapienza ha creato tutti e tu sei coraggioso perché il tuo amore è in grado di sconfiggere la falsità su tante cose che appartengono ad UNA e SOLA ESISTENZA … in Creazione (Marco 3: 22-30)

… tentato da satana; stava con le fiere e … gli angeli lo servivano.

Angelo, dovrei cacciarti? Dovrei cacciarti così come Dio ha cacciato Adamo ed Eva dal giardino dell' Eden? Qual è il peccato commesso da te? A quale ordine di Dio hai disubbidito? Hai mangiato la mela dell'albero della conoscenza del bene e del male?

Non ti caccio via di qui. Ringrazia Gesù, perché Gesù ha pagato per te e per me e ci ha ristabilito davanti a Dio.

Io ringrazio Dio e il Suo Volto in Gesù che ha anche cacciato demoni e chi diceva cose terrene anche se poi gli ha consegnato le chiavi del Paradiso.
Io non ringrazio te che non sai nemmeno decidere se trattenermi o cacciarmi via.
Mi cacceresti per sempre o preferisci cacciare un mio ipotetico commento che non superi la tua eventuale moderazione?
Medita e capirai che tu non puoi nulla verso gli altri, ma puoi molto in te stesso.
Tu sei Sacerdote, Profeta e Re di un solo Regno: “IL TUO”.
Il tuo regno non è diverso da quello di Gesù, ma è solo più piccolo in Tempo ed in Spazio, ma senza il tuo anche il regno di Dio non sarebbe lo stesso in Eternità ed Infinità.
Se fallisci tu fallisce anche Dio, ma Dio sa come rimediare ed è per questo che ha creato questo mondo così incomprensibile che però riuscirebbe a far capire come Dio si è creato da solo.
Ma io sento che non è cosa di continuare in questo modo e vorrei tanto ritornare negli “inferi” da dove provengo o da dove volete mandarmi.

Lucifero, il regno di Gesù è il regno di Dio e non è di questo mondo.
Il mio regno non esiste, perché c'è un solo regno, uguale per tutti che è il regno di Dio. Il mio regno non può essere altro che il regno di Dio, altrimenti non è regno, ma è inferno, per questo prego che venga il suo regno come Gesù insegna nel Padre Nostro.

Caro Lucifero, tu provieni dal regno degli inferi? Benvenuto! Non te ne andare, nessuno ti caccia via, altrimenti questo "regno" sarebbe uguale al tuo, perché nel regno degli inferi non c'è posto per quelli come me che, una volta entrati, vengono cacciati via.

Nel regno di Dio invece c'è posto per tutti, anche per te, se lo desideri, e se non ci fosse posto anche per te, io sarei il primo ad andarmene per lasciare il posto a te.

Ti rammento che il significato del mio nome è Portatore di Luce e spero di portartela ancora in questa risposta, almeno a te che non temi chi potrebbe esserti superiore, ma siccome servi chi mi ha sconfitto io devo rispettarti per non smettere di servire chi mi ha creato.
Come vedi ho gia risposto alla mia appartenenza! Io appartengo al Regno di Dio!
Ma siccome dici che il regno di Gesù è il regno di Dio, io ti aiuto a comprendere … povero diavoletto.
Se il regno è lo stesso allora che senso ha tutto questo? E perché Gesù ha detto che andava a prepararci un posto? Che generazione siamo noi estranea al regno di Gesù, ma inclusi in quello di Dio? Quale Dio? Dovresti non studiare le scritture ma viverle vino a sentirti Abramo, Mosè e tanti altri che sono stati significativi alla scesa ed ascesa di Dio in mezzo a noi.
Come vedi devi tu rispondermi, consapevole di farmi capire a che punto è in te il TUO REGNO.
Non spaventarti perché tu sai benissimo che sei Tempio di Dio e tempio del Cristo essendo tempio della Sua Sposa.

Se dici che il tuo regno non esiste (faccio finta di non aver sentito) allora stai bestemmiando su te stesso. Forse non ti senti ancora una pietra degna di essere scartata da questo mondo? … da questo inferno!
Cerca di fare ordine, anche se ti capisco, perché quando i tasselli aumentano il puzzle diventa difficile da risolvere.
Se riconosci il vero volto del creatore del regno … allora inizia a mettere quei tasselli al centro.
Ma questo sicuramente l’hai già fatto ed io stesso non posso nemmeno avere l’autorità di dividere quei tasselli perché li ho messi insieme prima di te. Peraltro non avrei disubbidito … a qualcosa che devo necessariamente aver riconosciuto.
Caro fiammifero, riesci a seguirmi?
Tu che non temi di entrare in luoghi che a molti bigotti fa paura per poi perdersi il vero contatto con la Luce e partecipare alla conclusione dell’Unico Regno, fatto di tanti staterellini che devono accettare di convivere insieme per evitare una ulteriore guerra civile (terrena).
Per quanto riguarda le scaramucce celeste, penso che sia presto farti accedere ad altri troni che ti ricordano che non hanno tempo e pertanto la mia caduta è nel tempo e non dall’eternità.
Ma io mi riconosco che se continuo di questo passo arrivo a spiegarti anche il secondo trono, alla destra del primo che conosciamo solo come santificazione dei loro NOMI.
Tu prima di pregare che venga un regno devi pregare: “SIA SANTIFICATO IL SUO NOME” e siccome io sono Lucifero arrivo anche a dirvi che dovete pregare in un modo ancor più vero, in quella verità che va anche oltre la bestemmia che voi non conoscete.
Se veramente riconosci il Figlio, unigenito di Dio (e a questo punto non primogenito perché non potete capire l’eternità) tu devi pregare così:
“PADRE NOSTRO, che sei nei Cieli (notare i sette livelli, o Cieli o Regni … a questo punto), SIA SANTIFICATO il TUO NOME e quello di TUO FIGLIO che è sceso tra noi per opera TUA ed è salito nuovamente in TE per opera UNICA ed ancor più NUOVA, quale SEI SEMPRE TU per noi, miseri che dobbiamo riconoscere il nostro regno che ci prepari quotidianamente per lasciarLO definitivamente, per nostra Volontà che poi è la TUA, perché Tutto hai creato buono e giusto e chiami noi incessantemente a parteciparVI”.
Voi andate in crisi nel non capire come le cose vengono profetizzate con il rischio di non notare se qualcosa già tutto stabilito possa accettare o scartare qualcuno di voi.
Dite tante verità come le dico io e anche i demoni sotto esorcismo ma rimanete tiepidi per non metterle in atto.
Fate almeno quello che voi riconoscete giusto e non cercate di parlare da dottori per poi fermarvi in qualcosa dicendo … non possiamo sapere tutto e la fede deve salvarci.
Pensate che negli ultimi tempi posa veramente salvarvi? O devo conficcarVi il forcone in quel posto per farvi capire che dovete voltarVI ed annientarmi? … a costo di ritrovarvi un Dio che vi dice: “Ti sei deciso finalmente a non temere un Dio falso che resta in silenzio solo perché sei tu che vuoi rimanere sordo”.

Dimmi se Gesù non ha detto che il regno è giù qui? Pensi che lo abbia detto solo per LUI? I primi tre gradini sono in questo tempo ed il tempo è stato creato per riconoscerli per poi continuare a salire. Ma gli altri gradini non vi posso essere rivelati se non trapasserete il Segno di Giona.
Non ti sei mai chiesto perché nella trasfigurazione del Cristo, il Cristo stesso si sia trasfigurato in Elia e Mose? … oltre LUI?
Io devo fermarmi perché devo pur leggere cosa ho scritto perché anch’io temo di dire fesserie anche se poi dentro di me mi vien la voglia di tentare chi mi parla per smascherarLO definitivamente.
Ma questo è molto intimo ed io ho paura veramente di non onorarlo per quanto ha fatto in me, nella mia ignoranza degli uomini e per la mia maledetta voglia di salire i gradini a tre a tre.
Chiedete! Chiedete con forza, a costo anche di essere scortesi con Dio perché Dio nota solo come utilizzate il vostro tempo, creato a posta per voi, perché questo Sabato è l’ultimo vostro giorno dove solo con Dio potete portare a termine il vostro compito … fino a sentivi abbandonati e temere di aver sbagliato nella carne e non nello Spirito, perché ben sapete di aver fatto tutto buono e giusto in voi e nell’insicurezza della carne vi uscirà dalla bocca, in quell’ultimo respiro:
“Affido nelle tue mani il TUO SPIRITO”.
Ed ora che scrivo questo mi tocca andare ad assaporare quella parabola che volli appositamente (LUI non io) far mancare l’obiettivo perché bisognerebbe andarla sempre a leggerla e capire che se consegniamo nelle sue mani il corpo, senza quel talento fruttificato in Ispirito, Lui ci lascia nuovamente in questo mondo, in questo inferno, in questa polvere.
Mi vien voglia di scrivere quello che usava dire Gesù quando vedeva che non riuscivano a seguirLO: “CHI HA ORECCHI … INTENDA”, ma io quando leggevo usavo risponderGli: “Signore fa che io possa sentire e vedere perché io ho fede in te ma non mi basta perché voglio poggiare il capo su chi non sa dove poggiare il Suo (vedi troni).
Come Lucifero potrei suggerirti come rispondere: “Come mai segui chi non sa dove andare? E ci ha lascito il solo segno di Giona? Su cosa devo sentirmi sicuro? Tu avresti coraggio di seguire qualcuno che non si preoccupa del domani?
Caro Pietro! Tu mi hai detto che spesso sembro che superi Dio o le scritture e molti mi attaccano perché mi vedono arrogante, presuntuoso e superbo, ma loro non conoscono il mio regno … che riconosco appartenere solo a chi mi ha sconfitto.
Il sentire in me il combattimento interiore tra il mio Angelo ed il Suo Avversario e ora vederLI stare insieme come il lupo e l’agnello, fermandosi a vedere me che piango, non più di sofferenza che è simile a rugiada che rende deserto il mio corpo, ma come pioggia salvifica di gioia che fertilizza questa polvere per fruttificare qualcosa che non è destinata a questo mondo.

E solo ora mi accorgo della tua ultima frase … bellissima … degna del vero Figlio dell’AURORA di LUCE che non termina mai:
> nel regno di Dio invece c'è posto per tutti, anche per te, se lo desideri, e se non ci fosse posto anche per te, io sarei il primo ad andarmene per lasciare il posto a te<.
Desideriamolo entrambi e da un posto se usciranno due … l’inizio della Vita terrena e poi Celeste.
L’Iddio che si divide nel Figlio per venirci a prendere e portarci via per sempre in LUI.
Pur sempre, ANGELO

Scrivi un commento




Il tuo volto, Signore, voglio far risplendere
Il tuo volto, Signore, voglio far risplendere
Logo
I sette colori dell'amore di Dio: Misericordia, Perdono, Carità, Provvidenza, Bontà, Giustizia, Fedeltà.
Creative Commons License
This blog is licensed under a Creative Commons License.
Free Internet Security - WOT Web of Trust
Powered by  Movable Type 5.01